Vacanza Rovinata
MENU

Delta Airlines – Risarcimento e Rimborso per Volo Cancellato e Negato imbarco

Delta Airlines: rimborso volo cancellato

Volo Cancellato Delta Airlines? Nei casi di cancellazione del volo, negato imbarco così come per ritardo aereo o perdita coincidenza, secondo quanto stabilito dalla normativa nazionale ed europea, il passeggero ha diritto su richiesta ad ottenere dalla Delta Airlines il rimborso biglietto, una compensazione pecuniaria (da € 250 fino ad € 600) ed il risarcimento danni subiti.

Seppur in presenza di tutti i presupposti, capita spesso tuttavia che la Delta Airlines rigetti le richieste dei passeggeri volte ad ottenere il rimborso e risarcimento dovuto appellandosi a circostanze eccezionali quali ad esempio un guasto tecnico o condizioni meteo avverse.

In virtù della consolidata esperienza maturata sul campo da VACANZAROVINATA.IT vi possiamo assicurare che nella stragrande maggioranza dei casi, quella della “circostanza eccezionale”, non è altro che un subdolo escamotage al quale ricorrono le compagnie aeree per negare ai passeggeri un adeguato rimborso e risarcimento per i disagi subiti o, comunque, per disincentivare i viaggiatori dall’intentare azioni risarcitorie.

VACANZAROVINATA.IT valutata la sussistenza dei presupposti ti aiuterà quindi a superare tutti gli ostacoli frapposti dalla Delta Airlines fino a farti ottenere un adeguato rimborso ed il giusto risarcimento senza dover corrispondere alcuna spesa.


Come ottenere il rimborso ed il risarcimento per negato imbarco o volo cancellato Delta Airlines?

Dura condanna inflitta alla compagnia aerea Delta Airlines

In una recente sentenza i legali di VACANZAROVINATA.IT hanno ottenuto la condanna della Delta Airlines ritenuta gravemente colpevole di aver irreparabilmente rovinato le vacanze ad un nostro assistito a seguito di una prima cancellazione ed un successivo negato imbarco sul volo di andata per il Messico. A causa dell’illegittima condotta posta in essere dalla Delta Airlines il passeggero, costretto a rinunciare alla vacanza, ha ottenuto grazie al nostro intervento la somma complessiva di € 1.700,00 a titolo di compensazione pecuniaria e di risarcimento danno da vacanza rovinata.

Svolgimento del processo

Con atto di citazione debitamente notificato, P.D. premetteva di avere acquistato dalla compagnia aerea Delta Airlines, tramite il sito web, un biglietto aereo A/R per la tratta Milano Malpensa/Cancun con partenza il giorno 9.01.2011 h. 10,30 e ritorno il successivo 16.01.2011 h. 15,11 Cancun/Milano Malpensa.

In data 08.01.2011, il giorno precedente la partenza, aveva ricevuto una email con la quale veniva comunicata la cancellazione del volo di andata offrendo una riprotezione per il giorno 10.01.2011.

L’istante si recava con largo anticipo presso l’aeroporto di Milano ove però gli veniva negato l’imbarco offrendo una nuova riprotezione che prevedeva la partenza il giorno 11.01.2011 con arrivo a Parigi alle 12,10 e di qui un successivo volo che lo avrebbe portato ad Atalanta alle ore 20,10 ove con altro volo del 12.01.2011 h 9,47 sarebbe al fine giunto a Cancun alle ore 11,46.

Ritenuto di non avere più interesse alla vacanza ormai rovinata in quanto la permanenza in Messico si sarebbe ridotta a soli 4 giorni, aveva suo malgrado rinunciato alla vacanza.

Ritenuto poi l’inadempimento della compagnia aerea, aveva alla stessa richiesto il risarcimento senza però esito alcuno.

Tanto premesso chiedeva accertarsi l’inadempimento della Delta Airlines INC con condanna della medesima alla corresponsione della compensazione pecuniaria dovuta per l’annullamento ingiustificato dei voli oltre risarcimento dei danni.

Instauratori regolare contraddittorio, la Delta Airlines INC rimaneva contumace sebbene ritualmente citata.

Terminata la fase istruttoria e precisate le conclusioni di cu in epigrafe, la causa  è stata ritenuta matura per la decisione.

La domanda è fondata e merita il pieno accoglimento.

Invero le ragioni di fatto e di diritto posti a suo fondamento risultano provate per tabulas, sono stati infatti esibiti i seguenti documenti:

  • e-mail della Delta Airlines del 8.01.2011 contenete la comunicazione della cancellazione del volo con programma di riprotezione:
  • documentazione comprovante la cancellazione del volo del 9.01.2011;
  • documentazione comprovante la regolare partenza del volo di riprotezione del 10.01.2011;
  • comunicazione della Delta Airlines contente la nuova  riprotezione.

Da tanto appare in tutta la sua evidenza l’inadempimento contrattuale della Delta Airlines INC per il quale è prevista dall’art. 7 del Regolamento CE 261/2004 la compensazione pecuniaria pari ad € 1200,00 per l’annullamento del volo del 9.11.2011 e per il mancato imbarco del volo del 10.01.2011.

Considerato che tale inadempimento ha costretto il P. a rinunciare alla vacanza programmata, appare equo e conforme a giustizia attribuire la somma di € 500,00 a titolo di vacanza rovinata. In conclusione la Delta Airlines INC va condannata al pagamento, in favore di P.D., della somma di € 1.700,00 oltre interessi dalla domanda al saldo.

Le spese del giudizio seguono la soccombenza e sono liquidate come in dispovo.

P.Q.M.

Il Giudice di Pace, definitivamente pronunciando, così provvede:

  • accoglie per quanto di ragione la domanda e, per l’effetto, condanna la Delta Airlines INC, in persona del legale rappresentante p.t., al pagamento, in favore di P.D., della somma di € 1.700,00 oltre interessi dalla domanda al soddisfo;
  • condanna la Delta Airlines INC, in persona del legale rappresentante p.t., al pagamento delle spese di lite.

Richiesta di Risarcimento e Rimborso

Ti hanno rovinato la vacanza?

Problemi con il volo?

Hanno smarrito i tuoi bagagli?

Fai valere i tuoi diritti!

Otterrai il dovuto risarcimento senza alcuna spesa anticipata

Clicca qui e scopri come »

Seguici sui Social Network per rimanere aggiornato sulle nostre iniziative a tutela dei viaggiatori
Google+
Zaniah srl - Consulenza Web