Vacanza Rovinata
MENU

Meridiana Fly Volo Cancellato Rimborso e Risarcimento

Rimborso Meridiana Fly

Volo Cancellato Meridiana Fly? E’ tuo diritto chiedere in caso di volo cancellato, così come per ritardo aereo, perdita coincidenza o negato imbarco, il rimborso biglietto, una compensazione pecuniaria (da € 250 fino ad € 600) ed il risarcimento danni subiti.

Meridiana Fly tuttavia nega spesso ai propri passeggeri il dovuto rimborso e risarcimento deducendo circostanze eccezionali quali ad esempio un guasto tecnico o condizioni meteo avverse.

Dalla consolidata esperienza maturata sul campo da VACANZAROVINATA.IT vi possiamo assicurare che nella stragrande maggioranza dei casi, quella della “circostanza eccezionale”, non è altro che un subdolo escamotage al quale ricorrono le compagnie aeree per negare ai passeggeri un adeguato rimborso e risarcimento per i disagi subiti o, comunque, per disincentivare i viaggiatori dall’intentare azioni risarcitorie.

VACANZAROVINATA.IT valutata la sussistenza dei presupposti ti aiuterà quindi a superare tutti gli ostacoli frapposti dalla Meridiana Fly fino a farti ottenere un adeguato rimborso ed il giusto risarcimento senza dover corrispondere alcuna spesa.


Come ottenere il rimborso ed il risarcimento di un volo cancellato Meridiana Fly?

Esemplare condanna inflitta alla compagnia aerea Meridiana Fly

In una recente sentenza è stata inflitta una dura condanna alla compagnia aerea Meridiana Fly ritenuta colpevole di aver provveduto alla cancellazione del volo nazionale Catania/Verona in maniera del tutto arbitraria; a causa di tale cancellazione i tre passeggeri del volo in questione, avendo impiegato addirittura 10 ore per giungere a destinazione, hanno ottenuto un risarcimento di ben 450 Euro ciascuno a titolo di compensazione pecuniaria nonché a titolo di ulteriore risarcimento danno.

Svolgimento del processo

Con atto di citazione debitamente notificato, L.A. M.P. e M.A. esponevano di avere acquistato dalla compagnia Meridiana, tramite il sito web della Wind Jet, un biglietto aereo per la tratta Catania/Verona con partenza il 21.9.2009 alle ore 9,20.

Alla data fissata per la partenza gli istanti si recavano presso l’aeroporto di Catania ove apprendevano dagli operatori della Meridiana che il volo era stato inspiegabilmente cancellato proponendo nel contempo la riprotezione sul volo Air One AP2849 delle ore 10 con arrivo all’aeroporto di Roma Fiumicino per poi prendere la coincidenza con il volo Alitalia AZ11487 delle ore 12,55 con destinazione Verona.

Per i ritardi accumulati dai due voli gli istante riuscivano a giungere a Verona alle ore 17,45 con sette ore di ritardo rispetto all’orario originariamente previsto e senza alcuna assistenza.

Inoltre, per momentaneo smarrimento, i propri bagagli venivano restituiti solo alle ore 21,00. Gli istanti, pertanto, richiedevano la prevista compensazione pecuniaria pari ad € 250,00, nonché il risarcimento dei danni quantificati in € 500,00.

Instauratosi regolare contraddittorio, le società convenute provvedevano a costituirsi insistendo, ciascuna per le proprie ragioni, per il rigetto della domanda. In particolare la Spa Wind Jet eccepiva la carenza della propria legittimazione passiva in quanto quale vettore marketing non era tenuta a rispondere di quanto lamentato dall’istante.

Occorre premettere che la fattispecie dedotta in giudizio ha ad oggetto il pagamento della compensazione pecuniaria ed il risarcimento dei danni per i disagi patiti dagli istanti in conseguenza della cancellazione del volo prenotato con la compagnia aerea Meridiana da Catania a Verona per il giorno 21/09/2009 con partenza alle ore 9,20.

Anzitutto va affermata la titolarità dal lato passivo del dedotto rapporto in capo alla Meridiana S.p.a. quale vettore aereo operativo per la cui la Wind Jet va estromessa dal giudizio con compensazione delle spese.

Inoltre, in mancanza di prova contraria, risulta accertato che la cancellazione del volo in questione avveniva senza alcuna giustificazione e che la Meridiana S.p.a. si era rifiutata di rimborsare sia la compensazione pecuniaria contrattualmente prevista che il risarcimento dei danni.

In punto di diritto, deve ritenersi che nel caso di specie di applichi il Regolamento n. 261/2004 del Parlamento Europeo e del Consiglio della Unione Europea dell’ 11/2/04, che istituisce regole comuni in materia di compensazione ed assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione o di ritardo prolungato.

In particolare, l’art. 9 chiarisce al paragrafo “i” che il passeggero ha diritto alla compensazione pecuniaria prevista espressamente dagli artt. 5 e 7 del Regolamento n. 261/04 pari ad € 250,00.

Invero, il riconoscimento di tale diritto incontra un limite nell’accadimento di circostanze eccezionali che non si sarebbero potute evitare anche adottando tutte le misure del caso.

In particolare l’art. 5 paragrafo 3 del più volte richiamato Regolamento n. 261/04 sancisce che “Il vettore aereo operativo non è tenuto a pagare una compensazione pecuniaria a norma dell’art. 7, se può dimostrare che la cancellazione del volo è dovuta a circostanze eccezionali che non si sarebbero comunque potute evitare anche se fossero state adottate tutte le misure del caso”.

Ebbene, la convenuta compagnia aerea ha dedotto che il volo prenotato Catania-Verona era stato annullato per motivi tecnici ma tale affermazione non ha avuto il conforto di idonea dimostrazione né della sussistenza di tali motivi tecnici, né che gli stessi erano tali da non potere essere evitati anche se fossero state adottate le misure del caso.

Agli istanti compete altresì il danno esistenziale.

Tale voce di danno, inteso come categoria ampia e comprensiva di ogni ipotesi in cui si verifichi una ingiusta lesione di un valore inerente alla persona, costituzionalmente garantito e protetto, secondo l’insegnamento della Suprema Corte, deve essere oggetto di riparazione, anche al di fuori dell’ipotesi di reato, mediante indennizzo, quale forma minima di tutela.

Naturalmente il riconoscimento del danno c.d. esistenziale, come quid pluris rispetto al danno morale, impone che vi sia allegazione e prova dei disagi subiti e accertamento del nesso causale tra la condotta dell’autore e gli eventi lesivi; accertamento che può avvenire anche con il ricorso a valutazioni prognostiche e a presunzioni sulla base degli elementi obbiettivi forniti dal danneggiato.

Nella fattispecie in esame, è emersa la prova che i ricorrenti, per l’ingiustificato imbarco dovettero usufruire di due voli distinti e che potettero raggiungere Verona con ben sette ore di ritardo rispetto all’orario originariamente previsto. Inoltre all’arrivo a Verona il loro bagaglio risultava smarrito per poi essere rinvenuto solo a distanza di 3 ore. Non vè che non veda nella narrata vicenda un comprensibile disagio ed uno stato d’ansia integrando indubbiamente gli estremi di un forte turbamento psichico della persona, con ripercussioni sullo stato d’animo, generando patemi, ansia, irritazione, rabbia e preoccupazione.

Per tutto quanto detto, gli istanti hanno diritto al risarcimento del danno non patrimoniale, ritenuto equo determinare nella misura di € 200,00 ciascuno.

In conclusione, per le suesposte ragioni, le domanda, per quanto di ragione, vanno accolte con condanna della Meridiana S.p.a. al pagamento, in favore di L.A., M.P. e M.A., della somma di € 450,00 ciascuno oltre interessi dal fatto al saldo.

Le spese seguono la soccombenza e si liquidano come da dispovo.

P.Q.M.

Il Giudice di Pace, definitivamente pronunciando, così provvede:

  • dichiara l’inadempimento della Meridiana S.p.a. in ordine al fatto per cui è causa;
  • per l’effetto condanna la Meridiana S.p.a., in persona del legale rappresentante p.t., al pagamento in favore di L.A., M.P. e M.A., della somma di € 450,00 ciascuno, oltre interessi legali dal fatto al soddisfo;
  • Condanna altresì la convenuta a rifondere agli attori le spese del presente giudizio.

Richiesta di Risarcimento e Rimborso

Ti hanno rovinato la vacanza?

Problemi con il volo?

Hanno smarrito i tuoi bagagli?

Fai valere i tuoi diritti!

Otterrai il dovuto risarcimento senza alcuna spesa anticipata

Clicca qui e scopri come »

Seguici sui Social Network per rimanere aggiornato sulle nostre iniziative a tutela dei viaggiatori
Google+
Zaniah srl - Consulenza Web