Quali documenti è indispensabile portare in viaggio

Se credevi che la parte più impegnativa dell’organizzazione del tuo viaggio fosse fare le valigie ti sei sbagliato di grosso. Prima di intraprendere qualsiasi trasferimento devi assicurarti di avere con te quel che serve per la tua sicurezza, ovvero i tuoi documenti.

Alcuni documenti sono indispensabili, ma in generale è meglio averne il più possibile con sé.

Se non sai quali sono i documenti di viaggio da portare ecco una piccola guida che ti aiuterà a capirlo. E ti aiuterà anche a scoprire come fare in caso di problemi legati all’esibizione di tali documenti, alla perdita o al furto degli stessi.

A tal proposito, non dimenticare mai di fare delle fotocopie dei documenti e di portare anche quelle con te, come sostitutivo.

Documenti indispensabili in viaggio

Documenti fondamentali da non dimenticare

I documenti che non devono mancare mai nella tua tasca, durante un viaggio, sono: passaporto, carta di identità, biglietti aerei e carte di imbarco.

Il passaporto è tutto ciò che ti fa “esistere” in un Paese straniero e va esibito insieme al documento di identità, a meno che non viaggi in uno dei Paesi europei di area Schengen. In quel caso basterebbe soltanto la carta di identità, ma è bene averli entrambi per evitare disagi in caso di perdita di uno dei due.

Inoltre, è bene informarsi presso il competente Ufficio diplomatico-consolare in Italia o con il proprio agente di viaggio se è richiesto un visto dal Paese di destinazione.

I biglietti aerei ti servono non solo per ritornare alla fine del viaggio, ma spesso anche per controlli necessari al tuo ingresso o al soggiorno in determinate nazioni del mondo.

La carta di imbarco, specialmente a ridosso della partenza o del ritorno, va accuratamente conservata per evitare di perdere il volo.

Documenti non obbligatori, ma fortemente consigliati

Altri documenti non sono obbligatori per il tuo viaggio, ma sono fortemente consigliati e spesso anche richiesti nonostante tutto.

L’Assicurazione di Viaggio (Sanitaria o Generica) per esempio: puoi anche non farla per risparmiare ma se dovessi ammalarti o ferirti mentre sei in vacanza, o se dovessi avere problemi pratici da risolvere in campo legale, saresti del tutto scoperto e indifeso.

Il Visto non è sempre necessario, perché non tutti i Paesi lo richiedono per il tuo soggiorno sul loro territorio: informati bene su quando e quale richiedere.

La Patente Internazionale devi portarla solo se intendi guidare e muoverti in autonomia, ma non è necessario averla con te; in Europa basta solo la tua patente normale nazionale.

I certificati di Vaccinazione sono importanti in molti Paesi, a volte senza di essi non ti faranno nemmeno sbarcare. Ma in linea di massima se non sono obbligatori non devi per forza averli, fermo restando che proteggersi contro le malattie è sempre una scelta saggia.

Cosa fare in caso di problemi con i documenti?

Se hai problemi con l’accettazione di un documento, con le autorità locali, o con conseguenze derivate dalla perdita o dal furto dei tuoi documenti rivolgiti per prima cosa all’ambasciata o al consolato italiano più vicino.