Volo in ritardo o cancellato? Ottieni gratis e subito il tuo rimborso

Contattaci

Rimborso volo cancellato: ottienilo subito

Data di pubblicazione: 17 Dicembre 2020
Rimborso volo cancellato: ottienilo subito

Se stai cercando di capire come ottenere il rimborso per un volo cancellato, ti trovi nel posto giusto.

L’esperienza che ti è capitata, sfortunatamente, è molto più comune di quanto tu possa credere, ma ci rendiamo perfettamente conto che, esattamente come tutti coloro che l’hanno sperimentata, eri convinto di esserne immune.

Mentre prenotavi il tuo viaggio aereo, infatti, ti sentivi senz’altro molto tranquillo e, poco ma sicuro, la possibilità che il tuo volo potesse essere cancellato non ti ha nemmeno sfiorato.

Come darti torto?

Il lato negativo di questo atteggiamento rilassato e ricco di aspettativa, tuttavia, è quello di subire una vera e propria doccia fredda nel momento in cui qualcosa non funziona come dovrebbe.

Nel tuo caso, purtroppo, a non funzionare è stato proprio l’elemento più importante: il mezzo di trasporto che avrebbe dovuto condurti alla tua tanto agognata meta e che invece, per le ragioni più varie, non è nemmeno decollato.

E adesso stai cercando disperatamente di tirare fuori qualcosa di buono da quest’assurda situazione, impegnandoti a ottenere il rimborso per il volo cancellato che ti spetta di diritto.

Una pretesa più che legittima, dunque, ma più facile a dirsi che a farsi se non sai da che parte cominciare, soprattutto se il motivo della cancellazione è dovuto al Covid-19, la cui diffusione ha costretto le compagnie aeree ad annullare tutti i voli in programma.

Quindi, per venirti incontro, partiremo dalle basi, spiegandoti cosa s’intende esattamente con l’espressione “volo cancellato”. Ma, se non vuoi perdere altro tempo…

Cosa s’intende per volo cancellato

L’espressione “volo cancellato” si applica a tutte quelle spiacevoli situazioni che si verificano nel momento in cui un volo aereo previsto dalla compagnia e prenotato da almeno un passeggero non viene effettuato, con conseguenti e inevitabili disagi.

Imprevisti di questo tipo vengono espressamente disciplinati dalla normativa europea sancita dal Regolamento UE 261/2004, il cui articolo 5 è incentrato proprio sulla cancellazione dei voli.

La norma, infatti, prevede delle apposite tutele che vengono applicate ai velivoli che sono stati impossibilitati a partire e, di conseguenza, a tutti i passeggeri che li avevano prenotati per effettuare il loro viaggio. Più nello specifico, queste tutele vengono applicate a:

  • tutti i voli di linea, charter e low cost in partenza da un aeroporto comunitario;
  • tutti i voli di linea, charter e low cost in partenza da un aeroporto situato in un Paese che non fa parte della Comunità Europea ma che hanno per destinazione l’aeroporto di un Paese comunitario. Questo a patto che la compagnia aerea non abbia già beneficiato delle tutele previste dalla normativa locale.

Nel caso in cui il volo parta da un Paese situato fuori dalla Comunità Europea e sia stato organizzato da una compagnia aerea straniera, infatti, esso è soggetto ad una tutela meno forte rispetto a quella dettata dalla normativa comunitaria, anche nel caso in cui l’aeroporto di destinazione fosse un Paese situato all’interno dell’Europa. Un passeggero che si vedesse cancellare questo tipo di volo, infatti, dovrebbe inevitabilmente fare affidamento sulle leggi locali in materia di trasporto aerea alla Convenzione di Montreal se applicabile..

rimborso per volo cancellato

Detto in parole più semplici, se ti trovi ai Caraibi e hai prenotato un volo di ritorno su Roma con una compagnia aerea locale, nel caso in cui il suddetto volo ti venisse cancellato, non potrai appellarti alle normative europee che ti stiamo illustrando; anche se sospettiamo che, se il tuo problema fosse quello di essere rimasto bloccato ai Caraibi, non saresti qui a leggere questa pagina.

Tornando alla normativa europea, devi però sapere che essa non si limita a tutelare i soli velivoli, ma anche e soprattutto i passeggeri stessi, tra i quali figuri anche tu. Più nello specifico, hai diritto a essere tutelato e, di conseguenza, a richiedere un rimborso per volo cancellato se:

  • possiedi un biglietto aereo;
  • hai una prenotazione confermata;
  • ti sei presentato al check in seguendo scrupolosamente le indicazioni che ti sono state date o comunque entro quarantacinque minuti dalla partenza del tuo volo.

Al contrario, non godi di alcuna tutela se:

  • viaggi a titolo gratuito o a una tariffa ridotta non accessibile al pubblico (per esempio perché sei dipendente di una compagnia aerea, di un tour operator o di un’agenzia di viaggio);
  • non sei in grado di presentare documenti di riconoscimento validi;
  • ti viene negato l’imbarco per motivi attinenti alla tua personale sicurezza (condizioni meteo avverse, chiusura dello spazio aereo, instabilità politica, ecc…). Situazioni di questo tipo vengono infatti definite “cause di forza maggiore” e, se sei vittima di una di esse, non hai diritto ad alcun risarcimento per il volo cancellato.

Come puoi capire tu stesso, pertanto, le nozioni da conoscere sono davvero molte, ma quelle più importanti te le dobbiamo ancora illustrare. Ci riferiamo ovviamente ai diritti di cui godi in quanto passeggero e che nessuno ti può in alcun modo negare.

Quali sono i diritti del passeggero

Se il tuo volo viene cancellato all’improvviso devi sapere che il rimborso del biglietto non è l’unica opzione che hai a disposizione. Quello che ti si apre, di fatto, è un vero e proprio ventaglio di possibilità che sarebbe bene conoscere con precisione, così da non arrivare impreparati al momento dell’imprevisto.

Schematizzando al massimo, possiamo dire che per prima cosa la compagnia cercherà d’imbarcarti sul primo volo alternativo disponibile: volo che potrai anche scegliere tu stesso, senza necessariamente accettare la prima opzione che ti viene proposta.

Il tutto, naturalmente, a titolo gratuito. Se accetti d’imbarcarti, non hai più bisogno di essere rimborsato, ma hai comunque diritto a ottenere un indennizzo pecuniario a titolo di risarcimento dei disagi subiti. Questo, naturalmente, a patto che la cancellazione del volo non sia stata determinata dalle già citate “cause di forza maggiore”.

rimborso per volo cancellato

Se i motivi della cancellazione non sono imputabili alle suddette cause e la compagnia riesce a trovarti una soluzione alternativa per il viaggio, invece, hai pieno diritto a essere risarcito.

L’entità di tale compenso viene calcolata sulla base della tratta percorsa, in questo modo:

  • 250 euro per tratte inferiori o pari a 1500 Km;
  • 400 euro per tratte comprese tra i 1500 e i 3500 Km;
  • 600 euro per tratte superiori ai 3500 Km.

Ma non solo.

Nel caso in cui l’imbarco sul volo alternativo ti obblighi a viaggiare in una classe inferiore (c.d. downgrade) rispetto a quella che avevi originariamente prenotato, hai diritto a un ulteriore, parziale rimborso del prezzo del biglietto, calcolato anch’esso sulla base della tratta che dovrai percorrere.

Così:

  • tratte inferiori o pari a 1500 Km = rimborso del 30%;
  • tratte comprese tra i 1500 e i 3500 Km = rimborso del 50%;
  • tratte superiori ai 3500 Km = rimborso del 75%.

Quelli che ti abbiamo sin qui illustrato sono i diritti che ti spettano quando ti trovi sul volo alternativo.

Il fatto di non esserti potuto imbarcare su quello che avevi originariamente prenotato, tuttavia, potrebbe metterti nella condizione di dover sopportare delle noiose attese in aeroporto, magari lunghe, o addirittura di dover partire il giorno successivo.

Si tratta di una situazione più comune di quanto potresti pensare, in quanto può tranquillamente accadere che il primo volo alternativo disponibile parta il giorno successivo rispetto a quello da te prenotato.

Se decidi di accettarlo, pertanto, come deve comportarsi la compagnia aerea per rendere la tua attesa il più possibile sopportabile?

Molto semplicemente fornendoti tutta l’assistenza pratica (e gratuita) di cui puoi aver bisogno che, nello specifico, si traduce in:

  • pasti e bevande per l’intera durata dell’attesa;
  • un’adeguata sistemazione in hotel nel caso in cui il volo alternativo non sia disponibile quello stesso giorno;
  • trasferimento dall’aeroporto all’hotel e viceversa;
  • diritto a effettuare due telefonate o a inviare messaggi tramite fax, telex o mail.

Come avrai capito tu stesso, pertanto, un volo cancellato non crea disagio soltanto ai passeggeri, ma anche alla stessa compagnia aerea che, per legge, non dovrà limitarsi al solo rimborso/risarcimento, ma anche garantirti un doveroso trattamento di favore, il tutto a titolo gratuito.

Cosa dice la normativa riguardo a un volo che è stato cancellato

La normativa sul rimborso per volo cancellato è disciplinata dal già citato Regolamento Europeo 261/2004, oltre che dalla Convenzione di Montreal.

Si tratta di una legislazione molto importante, in quanto non tratta soltanto dei diritti dei passeggeri, ma anche di quelli delle compagnie aeree. Questo perché un volo cancellato non conferisce al passeggero il diritto automatico di ottenere il rimborso e/o il risarcimento, poiché vi sono specifici casi che sollevano la compagnia da ogni obbligo nei suoi confronti. Vediamo insieme quali sono questi casi.

  • Il volo viene cancellato per cause di forza maggiore: nel caso in cui la compagnia aerea ti dimostri che il tuo volo è stato cancellato per cause di forza maggiore, non è tenuta a versarti alcun risarcimento, limitandosi a rimborsarti il biglietto entro 7 giorni o, in alternativa, a offrirti un volo sostitutivo con tutto ciò che ne consegue.
  • Il volo viene cancellato entro due settimane dalla partenza e la compagnia provvede ad avvisarti, offrendoti al contempo un volo sostitutivo con partenza non più di un’ora prima dell’orario previsto e con arrivo corrispondente a massimo due ore dopo rispetto al volo originario: anche in questo caso non hai diritto a ricevere alcuna compensazione pecuniaria, bensì al solo rimborso del biglietto nel caso in cui tu decida di non accettare il volo in questione, rinunciando del tutto al viaggio.

Una volta esserti accertato di avere effettivamente diritto a ottenere il rimborso per volo cancellato, è importante che tu segua una determinata procedura, così da agire nella maniera corretta. Innanzitutto devi conservare la carta d’imbarco e/o qualsiasi altro documento che riporti il codice di conferma della tua prenotazione.

Poi arriva la parte difficile, vale a dire chiedere alla compagnia aerea il motivo della cancellazione del tuo volo.

Quali sono le difficoltà che potresti incontrare?

Molto semplicemente potresti non ottenere delle spiegazioni chiare, in quanto gli addetti potrebbero mantenersi sul vago o utilizzare termini tecnici che finirebbero solo per confonderti le idee. Se ritieni, giustamente, di non riuscire a cavartela da solo, puoi affidarti con fiducia a noi di Vacanza Rovinata.

I nostri esperti, oltre a padroneggiare il gergo tecnico delle compagnie aeree, sanno anche come trattare con il loro personale e non avranno alcun problema a informarsi in merito alla causa esatta che ha portato all’annullamento del tuo volo.

A questo punto, come dovresti ormai aver capito, le strade che ti si aprono sono due:

  • accettare il volo sostitutivo;
  • passare direttamente alla richiesta di rimborso.

Ci teniamo a ribadirlo nuovamente perché queste sono le uniche due strade legalmente percorribili, ossia quelle espressamente previste dalla normativa.

rimborso volo cancellato in voucher

Quindi fai molta attenzione a non lasciarti distrarre da altre opzioni, come per esempio l’offerta di un voucher anziché un rimborso monetario o la firma di documenti relativi a viaggi futuri. Così facendo, infatti, perderesti automaticamente ogni diritto a essere rimborsato e, a quel punto, non potremmo più aiutarti neanche noi.

Quello che devi fare, invece, è insistere per ottenere quanto ti spetta, tanto più che le tempistiche del rimborso per un volo cancellato possono allungarsi di parecchio.

Se è vero che la legge ti consente fino a 2 anni di tempo per inoltrare il tuo reclamo, è altrettanto assodato che la burocrazia può rallentare incredibilmente una procedura già complessa di suo, mettendoti nella concreta possibilità di non riuscire a ottenere in tempo il tuo rimborso. Un discorso, questo, ancora più veritiero nel caso di rimborso per un volo cancellato per coronavirus.

Molte compagnie aeree, duramente provate dalle perdite economiche causate dall’annullamento di tutti i loro voli, hanno offerto ai propri passeggeri un voucher di pari valore da sfruttare per un futuro viaggio, in sostituzione del rimborso del biglietto. Pur trattandosi di una pratica assolutamente legale, in qualità di passeggero devi sapere che non sei assolutamente tenuto ad accettare questo tipo di offerta.

La pandemia da Covid-19, in quanto emergenza sanitaria, rientra infatti nelle famose cause di forza maggiore di cui la compagnia non è responsabile.

Ciò, di conseguenza, la solleva dall’obbligo di risarcirti, ma non da quello di restituirti l’intero rimborso in denaro del biglietto da te acquistato. Questo anche in virtù del fatto che, data la precarietà dell’attuale situazione, non vi sono certezze in merito ai voli riprogrammati, che potrebbero infatti essere nuovamente annullati. Ottenere il totale rimborso del biglietto si pone pertanto come l’unica soluzione certa e sicura per non rimetterci i tuoi soldi. Anche in questo caso, data la complessità della questione (tuttora dibattuta), il nostro consiglio è quello di non agire da solo, ma di affidarti agli esperti di Vacanza Rovinata, che saranno felici di occuparsene al tuo posto.

Come ottenere il rimborso per volo cancellato da o verso l’Unione Europea

Nel caso in cui il volo che ti hanno annullato aveva come partenza e/o destinazione un Paese facente parte dell’Unione Europea, la tua situazione è migliore di quanto tu possa pensare. Se, infatti, è vero che i procedimenti burocratici che devi seguire in questi casi (e che ormai dovresti conoscere) possono rivelarsi difficoltosi, articolati e andare per le lunghe, è altrettanto vero che, in quanto passeggero, godi di specifici diritti stabiliti dalla normativa europea.

rimborso per volo Europeo cancellato

Detto in parole più semplici: fintanto che viaggi in Europa a bordo di un aereo di proprietà di una compagnia europea, la legge ti tutela da qualsiasi imprevisto che potrebbe capitarti, volo cancellato incluso.

Questo perché ogni compagnia europea, in materia di voli, deve obbligatoriamente sottostare alla normativa del Paese. A variare possono essere le modalità relative alla richiesta di rimborso, che cambiano a seconda di com’è organizzata ogni singola compagnia.

Per facilitarti le cose, di seguito di offriamo un compendio che t’illustra il procedimento da seguire per ottenere il rimborso per volo cancellato dalle principali compagnie aeree presenti in Europa. Tra di esse, molto probabilmente, figurerà  anche quella cui ti sei rivolto per organizzare il tuo viaggio.

Ryanair ed easyJet

Cominciamo con la compagnia low cost più famosa d’Europa, vale a dire Ryanair che, esattamente come qualsiasi altra compagnia del continente, è soggetta alla già citata normativa che tutela i diritti dei passeggeri. Se per organizzare il tuo viaggio ti sei affidato a Ryanair, pertanto, devi seguire le procedure che ti abbiamo sinora indicato. Naturalmente devi conservare la carta d’imbarco e recarti sul sito della compagnia alla pagina relativa alle prenotazioni dei voli, dove potrai recuperare i dati relativi al tuo viaggio. In alternativa, se lo preferisci, puoi tentare di contattare gli addetti della compagnia e affrontare la questione direttamente con loro. A questo punto Ryanair dovrebbe accreditarti il rimborso entro un massimo di 7 giorni: una tempistica che riguarda anche easyJet, la sua principale rivale. Se ti sei affidato a questa seconda compagnia, infatti, non hai che da compilare il modulo per il rimborso che trovi sul suo sito o, in alternativa, provare anche in questo caso a contattare gli addetti.

ITA (Italia Trasporto Aereo)

Alitalia, oggi conosciuta come ITA (Italia Trasporto Aereo) è un’altra, celebre compagnia cui potresti esserti affidato per organizzare il tuo viaggio. Anche in questo caso, pertanto, nel suo sito web troverai un’apposita pagina dedicata proprio ai rimborsi per volo cancellato: il tuo compito sarà semplicemente quello di compilarla con tutti i dati corretti e attendere che la compagnia ti restituisca i soldi spesi per il biglietto, entro i consueti 7 giorni.

Air Europa

Se, invece, hai effettuato la tua prenotazione con Air Europa, il consiglio che ti possiamo dare è quello di visionare questa pagina del suo sito dove, tra le varie voci presenti, troverai anche quella relativa ai rimborsi, con relativa spiegazione della politica della compagnia adottata in questi casi.

Luke Air

Un’altra politica interessante è quella applicata dalla compagnia Luke Air, ex Blue Panorama. Se la prenotazione che hai effettuato riporta il suo nome, infatti, puoi trovare tutte le informazioni che ti servono in questa pagina, che illustra nel dettaglio l’intera procedura da seguire per ottenere il rimborso che ti spetta.

Volotea

Tornando alle compagnie aeree low cost, invece, non possiamo non menzionare Volotea, una compagnia con sede a Barcellona cui molti si rivolgono per prenotare il proprio volo. Se rientri tra i suoi passeggeri, pertanto, la soluzione al tuo problema è qui, in un articolo che spiega qual è la politica della compagnia adottata in caso di volo cancellato. Come avrai modo di scoprire, la soluzione più “semplice” è quella di contattare il Servizio Clienti di Volotea e spiegare il problema direttamente ai suoi addetti.

Vueling

Rimanendo sempre in tema di compagnie aeree spagnole, è il momento di parlare della politica adottata da Vueling. Nel caso in cui tu abbia prenotato con questa società, infatti, ti viene chiesto di affidarti direttamente al suo Servizio Clienti, contattando (o, per meglio dire, provando a contattare) questo numero: 199206621.

Iberia

Un’opzione non molto comoda che, per fortuna, non vale per la compagnia di bandiera della Spagna, ossia Iberia che, per risolvere le problematiche legate ai rimborsi, preferisce far compilare ai propri passeggeri il seguente modulo di reclamo.

Air France

Dalla Spagna alla Francia è un attimo ed eccoci dunque a parlare della compagnia aerea simbolo dei nostri cugini d’Oltralpe, vale a dire Air France. Esattamente come la sua collega spagnola, anche Air France mette a disposizione un comodo modulo compilabile direttamente sul suo sito, a questa pagina. Se la responsabile della cancellazione del tuo volo è questa compagnia francese, pertanto, non hai che da seguire le istruzioni che ti vengono fornite o, in alternativa, provare a contattare direttamente i suoi addetti (a patto però che tu conosca molto bene il francese o l’inglese).

Lufthansa

Infine, dopo Spagna e Francia, è il turno della Germania: più precisamente di quella che è la sua compagnia aerea principale, vale a dire Lufthansa. Se il volo che ti è stato annullato era prenotato con questa compagnia, la procedura che devi seguire non è dissimile da quelle proposte dalle altre compagnie aeree europee. Anche Lufthansa, infatti, mette a disposizione un modulo all’interno del proprio sito, nel quale inserire i dati relativi alla prenotazione che hai effettuato. Fatto questo, dovresti trovare la dicitura “volo cancellato” e cliccare su “annullamento” per avviare la doverosa procedura di rimborso del biglietto. Anche in questo caso, inoltre, hai sempre la possibilità di rivolgerti direttamente ai suoi addetti, se ritieni che le tue competenze linguistiche possano risultare all’altezza del compito.

Quelle che ti abbiamo suggerito sono una serie di istruzioni base per capire come muoverti all’interno del complesso mondo delle compagnie aeree o, quantomeno, avere un’idea di come affrontare la difficile procedura di richiesta del rimborso per volo cancellato.

Al contempo, tuttavia, è nostro dovere avvisarti che si tratta di operazioni che potrebbero anche non andare a buon fine: vuoi per le difficoltà di comunicazione che potresti incontrare nel parlare con gli addetti, vuoi per le attese non risolutive che spesso comporta la burocrazia, vuoi per un qualsiasi altro errore che potresti sbadatamente commettere nell’inoltrare la tua richiesta.

Si tratterebbe, oltretutto, di errori perfettamente legittimi, in quanto si tratta di un campo nel quale non puoi vantare alcuna esperienza e, di conseguenza, quelle che per una compagnia aerea sono normali operazioni di routine, per te potrebbero rivelarsi difficoltose o addirittura incomprensibili.

Qual è, dunque, la migliore soluzione da adottare? Molto semplicemente, quella di non agire da solo, affidando la tua richiesta di rimborso direttamente ai legali di Vacanza Rovinata.

I nostri esperti, come ti abbiamo già detto, sono infatti specializzati proprio nella risoluzione di problemi come il tuo, motivo per cui non avranno alcun problema a farsi carico della tua pratica, portandola avanti al tuo posto. Questo, naturalmente, sempre restando in tema di compagnie aeree europee. Cosa succede, infatti, se il volo che ti è stato cancellato riguardava una tratta interna degli Stati Uniti? O, più semplicemente, si trattava di un volo internazionale? Cerchiamo di capire insieme come risolvere entrambe le questioni.

Come ottenere un rimborso per un volo cancellato in USA

La richiesta di rimborso per un volo cancellato negli Stati Uniti è probabilmente l’eventualità peggiore che ti possa capitare. Se ti ritrovi infatti a dover percorrere una tratta i cui punti di partenza e arrivo coincidono entrambi con due località americane, va da sé che la normativa europea non è più applicabile, in quanto l’imprevisto ha avuto luogo in un altro continente.

Di conseguenza, non sarai più tutelato dalle leggi del tuo Paese, ma dovrai necessariamente appellarti a quelle americane o alla Convenzione di Montreal ove applicabile. Il problema, tuttavia, è che i passeggeri dei voli nazionali USA, a differenza di quelli europei, sono scarsamente protetti.

rimborso per volo USA cancellato

Ad ogni modo, puoi comunque tentare di seguire la seguente procedura:

  • conservare la tua carta d’imbarco e/o qualsiasi altro documento che riporti l’esatto codice di conferma della tua prenotazione;
  • chiedere alla compagnia con cui hai prenotato di spostarti su un volo sostitutivo;
  • provare a negoziare un risarcimento, posto il fatto che, a differenza di quanto avviene in Europa, negli Stati Uniti le compagnie aeree non hanno l’obbligo di risarcire i loro passeggeri.

Come puoi vedere tu stesso, il noto adagio “Paese che vai, usanza che trovi” è valido anche nel campo delle compagnie aeree e delle relative leggi che disciplinano il loro operato. Anche in questo caso, pertanto, il consiglio che ti diamo è quello di non agire da solo, ma richiedere l’assistenza dei legali di Vacanza Rovinata, che sapranno sicuramente consigliarti per il meglio.

Come ottenere il rimborso per un volo internazionale che è stato cancellato

Se il volo che ti è stato cancellato riguardava una tratta internazionale, ti trovi in una situazione decisamente migliore rispetto a quella che ti abbiamo precedentemente illustrato. Questo perché i passeggeri di questo tipo di voli godono di specifici diritti disciplinati dalla Convenzione di Montreal che, tra le altre cose, prevedono un risarcimento delle spese extra che hai dovuto sostenere a causa del disservizio.

rimborso per volo internazionale cancellato

Anche in questo caso, tuttavia, dovrai armarti di santa pazienza per far valere i suddetti diritti e, soprattutto, di documenti ufficiali che attestino il fatto che il tuo volo è stato realmente cancellato. Ci riferiamo ovviamente alla carta d’imbarco e/o a qualunque altro documento che riporti i dati relativi alla tua prenotazione. Con questi documenti alla mano, dovrai poi cercare di sapere dalla compagnia aerea i motivi dell’annullamento del volo, nella maniera più dettagliata e precisa possibile. Infine, mentre attendi che la compagnia ti procuri un volo alternativo, dovrai premunirti di conservare tutti gli scontrini delle spese extra sostenute, così da poter ottenere il legittimo risarcimento.

Come dovresti ormai aver compreso, quello delle delle compagnie aeree è un mondo complesso e ricco d’insidie. Per quanto l’idea di prenotare un viaggio con loro possa farti sentire felice ed entusiasta, nel momento in cui qualcosa dovesse andare storto, rischierai di precipitare in uno stato di profonda frustrazione, in quanto ti ritroverai ad avere a che fare con una situazione che non sei in grado di gestire.

Ecco perché noi di Vacanza Rovinata siamo la risposta al tuo problema: chiedere la nostra consulenza non ti costerà assolutamente nulla, nemmeno un piccolo anticipo, in quanto a pagare la parcella dei nostri legali ci penserà la compagnia aerea stessa. Dunque non hai nulla da perdere, ma solo da guadagnare.

Che cosa, esattamente?

Innanzitutto il tuo tempo che, lo sappiamo, è estremamente prezioso. Affidando a noi questa noiosa pratica, infatti, potrai sfruttare il tempo che impiegheresti per risolverla da solo in maniera molto più consona. Oltre a questo, avrai la certezza di esserti affidato a un sito di assistenza legale leader del settore: le recensioni che ci hanno lasciato i nostri clienti soddisfatti, del resto, parlano da sole.

Dunque che cosa aspetti a liberarti per sempre del problema, ottenendo velocemente il rimborso per volo cancellato che ti spetta di diritto?

Compila il modulo che trovi in fondo a questa pagina: riceverai a stretto giro la risposta dei nostri legali, che saranno pronti ad ascoltarti e ad assisterti gratuitamente nel migliore di modi.

Contattaci

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.
  • Formato data:GG trattino MM trattino AAAA
  • Le informazioni personali che vengono richieste sono necessarie per la gestione della richiesta. Tutti i dati personali vengono trattati con la massima riservatezza. Leggi la nostra Privacy policy.
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Articoli correlati

Ottieni il rimborso monetario anziché voucher in caso di volo cancellato per Covid-19

Ottieni il rimborso monetario anziché voucher in caso di volo cancellato per Covid-19

17 Dicembre 2020

Se vuoi conoscere come ottenere il rimborso in caso di volo cancellato, allora sul nostro sito troverai la soluzione al tuo problema, soprattutto se hai scoperto che la compagnia del tuo volo offre un voucher anziché un rimborso monetario. A causa della massiva cancellazione dei voli conseguente al periodo di lockdown, Il Governo Italiano, al […]
Continua
Air Europa: come ottenere rimborso e risarcimento

Air Europa: come ottenere rimborso e risarcimento

2 Novembre 2020

Air Europa è una compagnia aerea spagnola con sede alle Isole Baleari. Come terza compagnia spagnola, Air Europa copre la maggior parte del territorio iberico, servendo anche le più importanti destinazioni in Europa, Nord Africa e Americhe.
Continua
Contattaci