Converti gratuitamente il tuo voucher aereo in rimborso monetario

Contattaci

Rimborso Lufthansa: come richiederlo e come ottenerlo

Data di pubblicazione: 29 Marzo 2021
Rimborso Lufthansa: come richiederlo e come                                      ottenerlo

Se sei qui è perché vuoi ottenere un rimborso con Lufthansa… Ma ti vorremo chiedere: hai mai provato la sgradevole esperienza di vedere tutti i tuoi progetti andare in fumo?

È una delle situazioni peggiori in cui ci si possa trovare, specialmente se i progetti in questione riguardano un viaggio che avevi prenotato da diverso tempo e che davi giustamente per certo.

L’epidemia Covid-19, sfortunatamente, ha provocato una serie di eventi negativi a catena, che hanno colpito tutti i settori dell’economia e del lavoro, incluso quello delle compagnie aeree. Di conseguenza, il volo aereo che avevi prenotato con Lufthansa è stato cancellato e, con esso, anche il tuo viaggio.

Il sentimento di rabbia impotente che stai provando in questo momento è perfettamente comprensibile, ma noi di Vacanza Rovinata siamo qui proprio per tirarti su di morale. In che modo? Molto semplicemente spiegandoti cosa devi fare per ottenere il rimborso Lufthansa che ti spetta di diritto!

Chi è Lufthansa

Cominciamo subito col dirti che la Deutsche Lufthansa AG, cioè la compagnia aerea contro cui te la dovrai vedere, non è soltanto la principale compagnia tedesca, ma anche la settima a livello mondiale e la prima in Europa.

Questo primato, ottenuto basandosi sui passeggeri trasportati per chilometro quadrato, le è stato conferito nel 2014 da IATA (International Air Transport Association).

Oltre a questo, Lufthansa è anche una delle fondatrici di Star Alliance, una delle più importanti alleanze globali tra le compagnie aeree. La sua flotta conta 340 velivoli in totale e gli aeroporti di riferimento sono quelli di Francoforte sul Meno e di Monaco di Baviera.

La nascita di questo prestigioso colosso tedesco si deve alla fusione di due compagnie: la Deutsche Aero Lloyd e la Junkers Luftverkehr, che fondarono Lufthansa il 6 gennaio 1953, stabilendo la sua sede a Berlino.

Il suo nome deriva dal termine tedesco Luft, che significa “aria” e dalla parola Hansa, che rimanda alla Lega Anseatica, ossia un’organizzazione commerciale presente nel Nord Europa durante il Medioevo.

A partire dal 2008, Lufthansa è attiva anche nel nostro Paese con una filiale italiana, dando il via a un’imponente espansione che cessa bruscamente nel giugno del 2020 quando, a causa della diffusione del Coronavirus con tutte le sue nefaste conseguenze, la compagnia si vede costretta a chiedere circa 9 miliardi di fondi pubblici allo Stato tedesco, varando al contempo un piano di tagli dei servizi e di almeno 100 aeromobili.

E qui arriviamo al tuo problema: nonostante la sua difficile situazione, la compagnia è comunque tenuta a rimborsarti, motivo per cui puoi assolutamente stare tranquillo. Noi di Vacanza Rovinata ti spiegheremo cosa devi fare, illustrandoti il procedimento che devi seguire per ottenere il tuo rimborso Lufthansa.

Come ottenere il rimborso da Lufthansa in tempo di Coronavirus

Come ti abbiamo già spiegato, l’epidemia da Covid-19 ha messo letteralmente in ginocchio il settore delle compagnie aeree e perfino un vettore di prestigio come Lufthansa ne ha pesantemente risentito. Ciò nonostante, ottenere il rimborso è sempre e comunque un tuo diritto, anche in tempo di pandemia: il problema è come fare.

Per tua fortuna, il sito di Lufthansa si presenta molto chiaro e ben organizzato (una caratteristica nient’affatto scontata!) e la compagnia mette a disposizione una specifica pagina interamente dedicata alla questione rimborsi e comprensiva di un form da compilare per inoltrare la relativa domanda. Il problema, tuttavia, scatta nel momento in cui il tuo sia uno dei numerosi voli cancellati a causa dello stop forzato imposto durante il lockdown dell’anno scorso, uno stop che ha causato ingenti perdite economiche a tutti i vettori aerei, che si sono dunque ritrovati impossibilitati a far fronte all’ingente mole di domande di rimborso con cui sono stati sommersi.

La soluzione trovata dalle compagnie per arginare parzialmente le loro perdite, e adottata anche da Lufthansa, è stata quella di proporre ai propri passeggeri non più il classico rimborso in denaro, ma un voucher di pari valore da sfruttare entro i 12 mesi successivi alla sua emissione. Tale soluzione è stata inizialmente approvata dal famoso decreto “Cura Italia”, che è venuto incontro alle esigenze delle compagnie aeree consentendo loro d’imporre il voucher in sostituzione del rimborso monetario: una gentile concessione di cui ha ovviamente usufruito anche Lufthansa. Devi però sapere che, come avremo modo di spiegarti più avanti, puoi riconvertire il voucher ricevuto in rimborso monetario.

Il voucher di Lufthansa

Lufthansa ha scelto di dividere i propri voli in due grossi macro – gruppi: quelli prenotati entro il 15 maggio 2020 e quelli che fanno invece riferimento a una data successiva a questa. Per i primi, la compagnia tedesca ha previsto di elargire un “Flight Value Voucher” in sostituzione del classico rimborso in denaro; per i secondi ha invece messo a disposizione una serie di opzioni flessibili per il cambio di prenotazione.

Il voucher proposto da Lufthansa, pertanto, copre tutti i voli prenotati entro il 15 maggio 2020 e la cui partenza è compresa tra il 1° marzo 2020 e il 30 aprile 2021: un concetto che la compagnia tedesca spiega molto bene su questa pagina. Il problema, tuttavia, è dettato dal fatto che la possibilità di ottenere un più consono rimborso in denaro non viene minimamente menzionata da nessuna parte. Il voucher viene presentato come unica e sola opzione: una decisione che, pur essendo stata approvata dal già citato decreto “Cura Italia”, si pone in netto contrasto con il Regolamento Europeo 261/2004, responsabile di regolare i rapporti tra le compagnie aeree e i loro passeggeri.

Tra i suoi numerosi articoli, infatti, ce n’è uno che riguarda specificatamente i voucher, i quali possono essere sì proposti ai passeggeri, ma unicamente come opzione, lasciando che sia il passeggero stesso a stabilire se accettarla o preferire direttamente il rimborso monetario. Se la compagnia ti ha imposto l’utilizzo del buono, pertanto, tu puoi legittimamente rifiutarti di accettarlo, esigendo il rimborso che ti spetta per legge. E se dovessi averlo già accettato, niente paura: come ti abbiamo già detto, hai comunque la possibilità di riconvertirlo in denaro.

Come ti aiutiamo a convertire il voucher Lufthansa in rimborso monetario

Al fine di renderli più appetibili agli occhi dei passeggeri, la durata dei voucher è stata estesa dai 12 ai 18 mesi. Questo anche in virtù del fatto che le restrizioni anti – Covid sono tuttora in vigore e, di conseguenza, l’utilizzo di un eventuale voucher potrebbe essere ulteriormente posticipato. Se non fossi più interessato a sfruttarlo, tuttavia, devi sapere che non devi necessariamente attendere la sua scadenza: una volta trascorsi 12 mesi dalla sua emissione, infatti, hai pieno diritto di fare domanda per la sua riconversione nell’equivalente rimborso monetario.

Il problema è che la tua domanda verrà considerata dalla compagnia alla stregua di qualunque altra richiesta di rimborso, con il rischio di finire nel dimenticatoio e restarci per chissà quanto tempo. Se vuoi essere sicuro di farti ascoltare dagli operatori di Lufthansa, evitando di attendere il tuo rimborso per un tempo infinito, quello che ti consigliamo di fare è rivolgerti direttamente a noi di Vacanza Rovinata. I nostri legali, infatti, sono esperti nel trattare con le compagnie aeree e sarebbero lieti di portare avanti la pratica al posto tuo, assicurandoti il rimborso nel più breve tempo possibile.

Come puoi ottenere il rimborso da Lufthansa in caso di volo cancellato?

Tra tutti gli imprevisti che possono capitarti in aeroporto, quello del volo cancellato è probabilmente il peggiore. Si tratta, sfortunatamente, di un inconveniente che può capitare a qualsiasi compagnia aerea, perfino alla più importante della Germania.  Per tua fortuna, in quanto passeggero godi di specifici diritti tutelati da convenzioni internazionali e normative europee e, nel caso in cui il volo venga cancellato, hai diritto a un rimborso Lufthansa sulla base di quanto stabilito dalla normativa europea n° 216/2004.

Tale normativa si occupa infatti di specificare le condizioni del rimborso in tre diversi casi:

  • il già citato volo cancellato;
  • volo in ritardo di almeno tre ore;
  • imbarco negato per overbooking, situazione che si verifica nel caso in cui la compagnia area, in fase di prenotazione del volo, venda un numero di biglietti maggiore rispetto ai posti effettivamente disponibili, con la conseguenza che al momento del check-in potrebbero negarti l’imbarco.
rimborso Lufthansa

Per poter procedere con la tua richiesta di rimborso, devi innanzitutto collegarti alla pagina del sito Lufthansa dedicata alle prenotazioni. Dopo aver inserito i dati relativi al tuo volo, dovresti trovare la dicitura “volo cancellato”. Per inoltrare la domanda devi quindi cliccare su “annullamento”, compilare il modulo che comparirà sullo schermo  e inserire i dati aggiuntivi che ti verranno richiesti. In alternativa, puoi collegarti direttamente alla pagina contatti della compagnia, dove troverai tutti i  numeri di telefono di riferimento.

Se, tuttavia, non avessi voglia di sobbarcarti l’onere di una tale procedura o l’idea di agire da solo ti facesse sentire insicuro, puoi tranquillamente rivolgerti a noi di Vacanza Rovinata, che sapremo dirti con esattezza se hai effettivamente diritto a essere risarcito. Quello che devi sapere prima di procedere con la richiesta del tuo rimborso Lufthansa, infatti, è che la compagnia aerea non è sempre tenuta a risarcirti.

Le condizioni a cui prestare attenzione

Anche a fronte di un volo cancellato, con tutti i disagi che ne conseguono, esistono delle condizioni che sollevano Lufthansa da qualsiasi obbligo di risarcimento nei tuoi confronti. Più nello specifico, non hai diritto ad alcun indennizzo se:

  1. sei stato informato della cancellazione del volo almeno 14 giorni prima della partenza;
  2. sei stato informato della cancellazione tra 14 e 7 giorni prima della partenza e il volo non parte più di due ore prima rispetto all’orario di partenza originario e/o non arriva più di quattro ore dopo rispetto all’orario di arrivo stabilito;
  3. sei stato informato della cancellazione meno di 7 giorni prima della partenza e il volo non parte più di un’ora prima rispetto all’orario di partenza originario e/o non arriva più di due ore dopo rispetto all’orario di arrivo stabilito.

Oltre a quelle citate, esistono anche altre condizioni che sollevano la compagnia dall’obbligo di risarcirti.

Si tratta delle cosiddette “circostanze eccezionali”, vale a dire situazioni che non si sarebbero potute evitare in alcun modo. Rientrano in questa categoria: eventuali scioperi, il maltempo, l’instabilità politica, i vari rischi per la sicurezza e tutte le mancate condizioni di sicurezza che impediscono l’effettuazione del volo.

In questi casi, tuttavia, la compagnia è tenuta a imbarcarti sul primo volo disponibile o, se ciò non fosse possibile, a rimborsarti il solo costo del volo cancellato.

Per ulteriori approfondimenti sulla questione, t’invitiamo a visitare la relativa pagina del sito della compagnia Lufthansa.

Cosa dice la carta dei diritti del passeggero in caso di annullamento del volo da parte di Lufthansa

Secondo le disposizioni contenute nella carta dei diritti del passeggero, sancite dal Regolamento Europeo n° 261/2004, per ottenere il tuo rimborso Lufthansa devi essere in possesso sia di una prenotazione confermata, sia di un biglietto con tariffa disponibile al pubblico. Ciò significa, in altre parole, che se il tuo biglietto rientra nella categoria dei biglietti premio o di quelli gratuiti, non puoi inoltrare alcuna domanda di rimborso.

rimborso con Lufthansa

Quanto ti spetta in caso di rimborso ottenuto

Una volta che ti sei accertato di avere effettivamente diritto al rimborso Lufthansa,  puoi ottenere un risarcimento pecuniario compreso tra 250 e 600 euro, la cui cifra esatta varierà a seconda della tratta che avresti dovuto percorrere. Più nello specifico ti spetteranno:

  • 250 euro in caso di tratte inferiori o pari a 1500 km;
  • 400 euro se la tratta è compresa tra i 1500 e i 3500 Km;
  • 600 euro per tutte le tratte superiori ai 3500 km.

Questo schema è valido anche nel caso in cui tu sia stato vittima di overbooking. In questo caso, la compagnia è inoltre tenuta a:

  • rimborsarti il biglietto del volo di cui ti è stato negato l’imbarco;
  • rimborsarti la differenza di prezzo tra il volo cancellato e l’eventuale volo sostitutivo;
  • rimborsarti le eventuali spese extra che dovrai sostenere in attesa del nuovo volo.

Come vedi, le nozioni che devi tenere a mente sono davvero moltissime e ci rendiamo conto che potresti iniziare ad avvertire un vago senso di smarrimento. Ed è qui che entriamo in gioco noi di Vacanza Rovinata! Contattandoci tramite il modulo che trovi in fondo a questa pagina, troverai tutta l’assistenza che ti serve, anche perché le tempistiche del rimborso Lufthansa possono andare per le lunghe: una situazione che i nostri legali cercano in ogni modo di scongiurare.

In quanto tempo arriva il rimborso

Parlare di tempistiche di rimborso con Lufthansa significa toccare un tasto dolente.  La compagnia, infatti, non fornisce alcuna specifica in merito, limitandosi ad assicurare che il rimborso arriverà nel minor tempo possibile: un’indicazione temporale decisamente vaga, che in molti casi è tutto fuorché “minore”. Affidandoti all’esperienza dei legali di Vacanza Rovinata, tuttavia, le tempistiche del tuo rimborso si ridurranno drasticamente e potrai così ottenere ciò che ti spetta di diritto senza dover attendere un tempo indefinito.

E se hai smarrito il bagaglio?

Nei casi di bagagli smarriti da Lufthansa, inserendo i dati richiesti, puoi verificare lo stato del tuo bagaglio cliccando qui.

La prima cosa da fare qualora, una volta giunto a destinazione con un volo Lufthansa, non dovessi trovare al nastro di distribuzione il tuo bagaglio, è di recarti all’ufficio Lost & Found dell’aeroporto, presentare il tuo biglietto congiuntamente al tagliando del bagaglio e compilare un modello detto PIR (Property Irregularity Report) nel quale andrai a descrivere le caratteristiche del bagaglio indicando, tra l’altro, l’indirizzo nel quale vorrai che Lufthansa provveda alla restituzione dello stesso non appena verrà rinvenuto.

Capita purtroppo sempre più spesso che, in caso di bagaglio smarrito, Lufthansa impieghi molti giorni prima di provvedere alla materiale riconsegna dello stesso e così ti vedrai costretto a trascorrere il programmato soggiorno lontano da casa, senza il tuo vestiario, privo degli effetti personali a te più necessari e con il forte timore di non poter più rientrare in possesso del bagaglio smarrito.

Seppure riteniamo questo un tipo di disagio che difficilmente potrà essere integralmente compensato in termini monetario, ai fini risarcitori, la normativa dettata a tutela del passeggero prevede, anche in caso di azione per rimborso bagaglio smarrito Lufthansa, il diritto del passeggero ad ottenere da Lufthansa un rimborso fino ad € 1.400 per tutte le spese sostenute e documentate sull’acquisto dei beni necessari ed a titolo di risarcimento per i danni morali subiti in conseguenza della ritardata consegna, furto o comunque perdita definitiva del proprio bagaglio.

Occorre però tener presente che è imposto dalla legge al passeggero un termine molto breve per l’avvio dell’azione di rimborso bagaglio smarrito Lufthansa ovvero entro 21 giorni dalla data di avvenuta riconsegna del bagaglio.

Come puoi ottenere il rimborso da Lufthansa in caso di volo in ritardo?

Un’altra spiacevole situazione che ti può capitare in aeroporto è quella che riguarda un eventuale ritardo del tuo volo. Certo, meglio un volo in ritardo piuttosto che uno cancellato, ma parliamo comunque di un’eventualità decisamente seccante. Anche in questo caso, tuttavia, hai diritto a ottenere un rimborso Lufthansa, la cui cifra può variare a seconda dei vari casi.

Ecco cosa devi sapere se il tuo volo Lufthansa è in ritardo

Innanzitutto è bene specificare che quando parliamo di “volo in ritardo” ci riferiamo a una tempistica ben precisa, che ammonta dalle 3 ore di ritardo in su (quindi scordati il rimborso per tutti i ritardi di tempo inferiore, nonostante ti possano comunque arrecare dei disagi). 

rimborso Lufthansa

Anche in questo caso, l’iter da seguire è lo stesso del volo cancellato, il che significa che la somma del tuo rimborso varierà a seconda della tratta percorsa.

Se, tuttavia, il ritardo è davvero massiccio e arriva a superare le 5 ore, potrai anche rinunciare del tutto a imbarcarti, in cambio del rimborso totale del biglietto aereo.

Ti spieghiamo come si chiede il rimborso per un volo in ritardo

Per chiedere il tuo rimborso Lufthansa dovrai sempre recarti sul sito web della compagnia e andare sulla già citata pagina delle prenotazioni. Esattamente come nel caso del volo cancellato, anche per quello in ritardo ti verrà richiesto di effettuare il login inserendo nome e password, dopodiché ti apparirà un modulo nel quale inserire i dati relativi al tuo volo.

A quel punto, ti si apriranno due diverse possibilità: contattare la compagnia e sperare che le tempistiche del rimborso Lufthansa non vadano troppo per le lunghe, oppure rivolgerti direttamente a noi di Vacanza Rovinata, che gestiremo la pratica al posto tuo assicurandoti di ricevere quanto ti è dovuto nel più breve tempo possibile.

Ecco quanto ti spetta in caso di rimborso per un volo in ritardo

Nel caso in cui tu abbia effettivamente diritto a ricevere un indennizzo dalla compagnia, esso varierà a seconda della tratta percorsa, esattamente come nel caso del volo cancellato. Più nello specifico avrai diritto a:

  • 250 euro di rimborso per tutte le tratte pari o inferiori ai 1500 Km;
  • 400 euro di rimborso per le tratte comprese tra i 1500 e i 3500 Km;
  • 600 euro di rimborso per le tratte superiori ai 3500 Km.

Oltre a questo, nel caso in cui la compagnia dovesse trovarti un volo sostitutivo con un posto in una classe inferiore a quella originariamente prenotata, avrai diritto a un ulteriore rimborso sul costo del biglietto, che potrà variare dal 30 al 75% del totale.

Da dove puoi iniziare per la richiesta di rimborso a Lufthansa

Ora che sei in possesso di tutte le informazioni che ti serve sapere per avviare la tua pratica di rimborso, vogliamo spiegarti perché ti conviene affidarti a noi di Vacanza Rovinata. Già ti abbiamo detto che ricorrendo alla consulenza dei nostri legali potrai contare su professionisti altamente qualificati ed esperti in diritto dei trasporti, che sanno perfettamente come trattare con le compagnie aeree. Quello che ancora non ti abbiamo detto, tuttavia, è che non dovrai corrispondere per tale consulenza alcuna spesa.

Sì, hai capito bene. NON dovrai corrispondere neanche un centesimo: né prima, né dopo. Questo perché a pagare il dovuto ci penserà l’unica vera responsabile del tuo problema: la compagnia aerea che ti ha procurato il danno.

Quindi, non tentennare oltre e compila il modulo che trovi in fondo a questa pagina: è il primo passo per ottenere l’attenzione dei nostri legali e spiegare loro il tuo problema. Nel frattempo, t’invitiamo ad andarti a leggere le numerose recensioni che i nostri clienti soddisfatti ci hanno lasciato su Facebook e TrustPilot, così da farti un’idea chiara in merito alla nostra serietà e professionalità.

Contattaci

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.
  • Formato data:GG trattino MM trattino AAAA
  • Le informazioni personali che vengono richieste sono necessarie per la gestione della richiesta. Tutti i dati personali vengono trattati con la massima riservatezza. Leggi la nostra Privacy policy.
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Articoli correlati

Rimborsi per voli cancellati sospesi in Germania

Rimborsi per voli cancellati sospesi in Germania

La crisi provocata dal Coronavirus ha spinto la Germania a sospendere gli obblighi di rimborso per voli cancellati dalle compagnie aeree.
Continua a leggere
Rimborso biglietti volo Lufthansa per Coronavirus

Rimborso biglietti volo Lufthansa per Coronavirus

Utili consigli sul come ottenere da Lufthansa il rimborso biglietto volo per Coronavirus.
Continua a leggere
Ti hanno rovinato la vacanza?