Volo in ritardo o cancellato? Ottieni gratis e subito il tuo rimborso

Contattaci

Rimborso Air France: come ottenerlo in poco tempo

Data di pubblicazione: 8 Ottobre 2020
Rimborso Air France: come ottenerlo in poco                                     tempo

Sei curioso di scoprire come ottenere un rimborso Air France nel più breve tempo possibile? E allora vediamo se ti ritrovi nella scena immaginaria (ma neanche poi tanto!) che ti proponiamo qui sotto.

Incredulità.

Questo è il primo sentimento che hai provato quando, mentre ti trovavi in aeroporto in attesa di partire, hai improvvisamente scoperto che il tuo volo era stato cancellato. Poi è subentrata una rabbia istintiva e impotente che – lo capiamo – potrebbe anche averti strappato qualche improperio.

L’excursus di emozioni si è infine concluso con l’inevitabile disperazione, accompagnata da un più che legittimo senso di smarrimento.

Ti ci ritrovi? Se la risposta è sì, significa che hai avuto a che fare con uno dei voli cancellati di Air France: un problema che la diffusione del Coronavirus ha reso praticamente inevitabile, in quanto ha costretto la compagnia a sospendere la propria attività e, di conseguenza, tutti i voli che aveva in programma.

Ciò nonostante, questo non la esime dal restituirti quanto hai perso e noi di Vacanza Rovinata siamo qui proprio per spiegarti come ottenere il tuo rimborso con Air France nel più breve tempo possibile.

Chi è Air France?

Air France è la compagnia aerea di bandiera della Francia: uno status particolare che le permette di godere di speciali privilegi concessi dal governo francese.

Di proprietà del gruppo Air France – KLM, possiede due aeroporti di riferimento: l’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi e quello di Parigi Orly, punto di partenza e di arrivo dei voli domestici e di quelli diretti verso i territori francesi d’oltremare.

Il business della compagnia è suddiviso in tre diversi settori:

  • il trasporto passeggeri;
  • il trasporto cargo;
  • l’assistenza e la manutenzione dei velivoli. 

La sua nascita si deve a una fusione parigina del 1933 ad opera di quattro società: Air Orient, Air Union, Compagnie internationale de navigation aérienne e Société générale des transports aériens.

Di quest’ultima, lo Stato francese deteneva il 25% delle azioni ed era rappresentato nel consiglio di amministrazione sempre nella medesima misura.

Air France è attualmente la principale compagnia aerea francese: grazie alla sua corposa flotta, formata da 244 aerei, effettua voli nazionali, continentali e internazionali in più di 90 Paesi del mondo. Oltre a questo, è nota anche per  aver riformato le classi presenti sugli aerei. L’idea di “business class”, per esempio, si deve proprio all’inventiva di Air France ed è stata successivamente ripresa da molte altre compagnie.

Prestigio, ricchezza e inventiva: queste sono dunque le tre caratteristiche principali della compagnia alla quale intendi chiedere quanto ti spetta. Del resto, anche tu hai dalla tua parte due armi formidabili: il fatto di essere nel giusto (che è la base più importante dalla quale partire) e noi di Vacanza Rovinata che, in questa battaglia all’ultimo cavillo, saremo sempre al tuo fianco per sostenerti con il massimo dell’impegno e della solidarietà.

Air France ha cancellato il mio volo, quali sono le opzioni?

La sfortuna peggiore che può capitarti, nel momento in cui hai prenotato un viaggio aereo, è quella di scoprire che il tuo volo è stato cancellato. Tale eventualità, purtroppo, è molto meno rara di quanto potresti pensare e può tranquillamente capitare anche alla compagnia aerea simbolo della Francia.

Cos’è opportuno fare in questi casi?

La prima cosa che devi sapere, prima di chiedere l’eventuale rimborso ad Air France, è che la compagnia è tenuta a offrirti un’alternativa, vale a dire un nuovo volo in sostituzione di quello cancellato. Se decidi di accettarlo, hai automaticamente diritto a prenotarlo a titolo gratuito; in caso contrario, se le possibilità che ti propongono non dovessero convincerti, puoi decidere di rinunciare del tutto a imbarcarti o muoverti in autonomia prenotandoti da solo il nuovo volo.

Ho diritto a un rimborso?

In entrambi i casi che abbiamo menzionato, sia che tu decida di rinunciare all’imbarco o che tu scelga da solo il volo sostitutivo, avrai comunque diritto a un rimborso da Air France, vale a dire che la compagnia è tenuta a rimborsarti il costo del biglietto acquistato inizialmente.

Ciò vale, a maggior ragione, per il discorso relativo al rimborso dei voli Air France durante il Coronavirus, vale a dire per tutti i numerosi viaggi aerei che sono stati cancellati a causa dell’epidemia. Anche in questo caso, infatti, la compagnia è tenuta a rimborsarti per intero il costo del biglietto che avevi prenotato.

Lo stesso dicasi nel caso in cui il tuo aereo abbia accumulato un corposo ritardo, vale a dire dalle 3 ore in su; e in tutte le situazioni di overbooking, ossia quando ti viene negato l’imbarco per colpa di un errore della compagnia, che ha venduto più biglietti di quanti ne fossero effettivamente disponibili. In tutti questi casi, infatti, hai diritto a chiedere il rimborso ad Air France che ti spetta per legge.

Questo, naturalmente, a patto che tu non fossi già a conoscenza della cancellazione del tuo volo. In molti casi, infatti, la compagnia provvede ad avvisare prima i propri clienti che, di conseguenza, non hanno più diritto a chiedere alcun rimborso. Più nello specifico, Air France non è tenuta a rimborsarti se:

  • ti ha avvisato della cancellazione del volo con almeno 2 settimane di anticipo;
  • ti ha avvisato della cancellazione del volo in un periodo compreso tra le 2 settimane e 7 giorni prima, procurandoti anche un volo sostitutivo il cui arrivo corrisponde a un massimo di 4 ore dopo rispetto a quello del volo originario.

Fatte salve queste due condizioni, in tutti gli altri casi hai legittimamente diritto a essere rimborsato.

Attenzione però!

Nel momento in cui scopri di poter procedere con la richiesta di rimborso, il consiglio che ti diamo è quello di muoverti il più in fretta possibile.

Questo perché hai tempo soltanto 24 mesi per poter inoltrare la tua richiesta e ricevere i soldi che ti spettano: in altre parole, da quando scopri che il tuo volo è stato cancellato/è in ritardo/ti è stato negato l’imbarco, devi necessariamente portare a termine l’intera pratica entro un massimo di due anni. In caso contrario, infatti, la compagnia sarà automaticamente sollevata da ogni obbligo di risarcimento nei tuoi confronti.

Se stai pensando che due anni sono tantissimi e che hai tutto il tempo che ti serve, è nostro dovere farti tornare con i piedi per terra: sappi infatti che i problemi tecnici sono all’ordine del giorno e non sarebbe la prima volta che una serie di sfortunati imprevisti portino la compagnia ad allungare enormemente i tempi della pratica.

Se vuoi evitare d’incorrere nelle lungaggini della burocrazia, rischiando così di perdere il tuo rimborso Air France, la cosa migliore che puoi fare è quella di rivolgerti a noi di Vacanza Rovinata. I nostri legali, infatti, s’impegneranno a ridurre drasticamente le tempistiche del tuo rimborso, così da farti ottenere quanto prima i soldi che ti spettano per legge.

Cosa succede se Air France ha smarrito il mio bagaglio?

Nei casi di bagagli smarriti da Air France, la prima cosa da fare è di recarsi all’ufficio Lost & Found dell’aeroporto, presentare il proprio biglietto congiuntamente al tagliando del bagaglio e compilare un modello detto PIR (Property Irregularity Report) nel quale si vanno descritte le caratteristiche del bagaglio indicando anche l’indirizzo dove si desidera che Air France provveda alla restituzione dello stesso non appena verrà rinvenuto.

Capita purtroppo sempre più spesso che, in caso di bagaglio smarrito le compagnie aeree impieghino molti giorni prima di provvedere alla materiale riconsegna dello stesso. E così ci si vedrà costretti a trascorrere il programmato soggiorno lontano da casa, senza i propri abiti e gli effetti personali più necessari e con il forte timore di non poter più rientrare in possesso del bagaglio smarrito.

Seppure riteniamo questo un tipo di disagio che difficilmente potrà essere integralmente compensato in termini monetario, ai fini risarcitori, la normativa dettata a tutela del passeggero prevede, anche in caso di azione per rimborso bagaglio smarrito, il diritto del passeggero ad ottenere da Air France un rimborso fino ad € 1.400 per tutte le spese sostenute e documentate sull’acquisto dei beni necessari ed a titolo di risarcimento per i danni morali subiti in conseguenza della ritardata consegna, furto o comunque perdita definitiva del proprio bagaglio.

Occorre però tener presente che è imposto dalla legge al passeggero un termine molto breve per l’avvio dell’azione di rimborso bagaglio smarrito. Ovvero entro 21 giorni dalla data di avvenuta riconsegna del bagaglio.

E in caso di disagi aerei causati da circostanza eccezionali?

Nei casi di cancellazioni di voli, ritardi aerei e perdite di coincidenze su voli Air France a causa di “circostanze eccezionali”, la compagnia aerea non sarà tenuta a corrispondere ai passeggeri alcun importo risarcitorio né alcuna compensazione pecuniaria.

Le “circostanze eccezionali” sono quegli eventi che sfuggono all’effettiva possibilità di controllo da parte della compagnia aerea e quindi esulano dalla sua responsabilità. Ad esempio: gli scioperi, le calamità naturali, le condizioni meteo avverse, motivi di sicurezza, eventi terroristici o casi simili.

Precisiamo, però, che Air France rimane per legge obbligata all’adempimento dei doveri di assistenza in favore dei passeggeri. La compagnia aerea, infatti, è sempre tenuta (quindi anche in tali casi eccezionali) ad offrire ai passeggeri la riprotezione gratuita su altro volo successivo non appena possibile, oltre all’offerta di vitto, alloggio e spostamenti da e per l’aeroporto che dovessero rendersi necessari per tutta la durata dell’attesa.

Se Air France, in violazione di tali obblighi di assistenza, dovesse abbandonare i passeggeri a loro stessi trovandosi così costretti a provvedere di tasca propria a tutte le spese necessarie, sarà possibile successivamente avviare l’azione di rimborso, richiedendo ad Air France la restituzione di tutte le somme pagate e documentate.

Air France offre un voucher invece di un rimborso in denaro?

In merito al già citato caso del rimborso dei voli Air France durante il Coronavirus, devi sapere che la compagnia francese ha attivato una speciale procedura che consiste nell’elargire dei voucher elettronici in sostituzione del classico rimborso in denaro. 

Si tratta, in sostanza, di un credito personale non trasferibile valido fino al 31 dicembre 2021 per un viaggio che deve necessariamente terminare entro il 2022.

rimborso Air France

Può essere utilizzato sia per l’acquisto di un biglietto, sia per ottenere opzioni extra, richiedendo il voucher tramite il sito di Air France o alle normali biglietterie aeree.

Sfruttando questa possibilità, avrai dunque diritto a un nuovo volo con la compagnia francese, ma non solo: il credito, infatti, ti permetterà di volare anche con le compagnie Delta Air Lines, Virgin Atlantic e Kenya Airways.

Parliamo tuttavia di un’offerta a tempo limitato, in quanto è attualmente valida soltanto per i voli o i servizi acquistanti entro il 31 ottobre 2020 e per tutti i viaggi la cui partenza è fissata non oltre il 15 giugno 2021. Per avere ulteriori informazioni, ti invitiamo a consultare la relativa pagina del sito italiano di Air France.

Come puoi ottenere il rimborso Air France?

In tutti i casi di voli cancellati da Air France, sia in seguito all’epidemia che per ragioni differenti, la procedura da seguire per il rimborso o per la richiesta del voucher è sempre e comunque la medesima.

Per essere più precisi, hai a disposizione tre diverse opzioni: la prima è quella di rivolgerti direttamente al servizio clienti della compagnia, consultando la pagina del sito relativa ai contatti. In questo modo, infatti, avrai la possibilità di spiegare direttamente il tuo problema agli addetti di Air France. La seconda opzione, invece, prevede la compilazione dell’apposito modulo che troverai online sul sito della compagnia, nel quale ti verrà richiesto d’inserire i tuoi dati personali e quelli relativi al tuo volo.

La terza opzione, infine, è quella più semplice e immediata e consiste nel rivolgerti direttamente a noi di Vacanza Rovinata. I nostri legali sono specializzati proprio nella risoluzione dei disagi aerei e sanno come farti ottenere il tuo rimborso Air France nel più breve tempo possibile. Per farlo, ti sarà sufficiente compilare il modulo che trovi in fondo a questa pagina e verrai subito contattato dai nostri addetti che, tra le altre cose, ti spiegheranno anche a quanto ammonta effettivamente il rimborso cui hai diritto.

Qual è l’importo che mi spetta in caso di rimborso ottenuto?

L’espressione “rimborso Air France” è un termine generico che non aiuta a fare luce sulla questione più importante: la cifra precisa che ti spetta.

Una volta appurato di aver diritto a essere risarcito, infatti, è bene che tu ti faccia già un’idea della somma specifica che potrai ottenere. Per farlo, basta che tieni presente la tratta che avresti dovuto percorrere, calcolando il tuo indennizzo sulla base dei chilometri.

Più nello specifico, hai diritto a:

  • 600 euro se la tratta è superiore ai 3500 Km;
  • 400 euro se la tratta è compresa tra i 1500 e i 3500 Km;
  • 250 euro in caso di tratta inferiore ai 1500 Km.

Ti ricordiamo inoltre che, nel caso in cui tu abbia deciso di accettare il volo sostitutivo proposto da Air France, hai comunque diritto a ricevere un rimborso nel caso in cui la compagnia ti sistemi in una classe inferiore rispetto a quella da te scelta nel biglietto originario.

Anche in questo caso, l’entità della cifra varia a seconda della tratta che dovrai percorrere: maggiore sarà il numero dei chilometri, più cospicuo risulterà il tuo risarcimento. Per farti un’idea, tieni presente il seguente specchietto:

  • tratte pari o inferiori ai 1500 Km = rimborso del 30% sul prezzo del biglietto;
  • tratte comprese tra i 1500 e i 3500 Km = rimborso del 50% sul prezzo del biglietto;
  • tratte superiori ai 3500 Km = rimborso del 75% sul prezzo del biglietto.

Se di fronte a tutti questi numeri inizi ad avvertire un lieve capogiro, non ti preoccupare: per chi non è abituato ad avere a che fare con disagi di questo tipo è assolutamente normale sentirsi frastornato, poiché i dati da memorizzare sono effettivamente tanti.

rimborso Air France

Quindi come risolvere la questione in maniera semplice e rapida, evitandoti fastidiose perdite di tempo? Molto semplicemente richiedendo l’assistenza legale di Vacanza Rovinata.

I nostri professionisti sono qui apposta per risolvere problemi come il tuo, situazioni nelle quali possono vantare una notevole esperienza. Richiedere un loro consulto non ti costerà assolutamente nulla, in quanto si tratta di un servizio elargito a titolo completamente gratuito. A pagare la nostra parcella, infatti, ci penserà la compagnia aerea, mentre tu sarai impegnato a goderti i soldi ottenuti con il tuo rimborso.

Dunque che cosa aspetti a contattarci? Compila il modulo che trovi in fondo a questa pagina e i nostri talentuosi legali provvederanno a risponderti nel più breve tempo possibile, ascoltando il tuo problema con la massima serietà e mettendosi a tua completa disposizione per risolverlo velocemente e nel migliore dei modi.

Contattaci

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.
  • Formato data:GG trattino MM trattino AAAA
  • Le informazioni personali che vengono richieste sono necessarie per la gestione della richiesta. Tutti i dati personali vengono trattati con la massima riservatezza. Leggi la nostra Privacy policy.
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Articoli correlati

Check in online con Air France

Check in online con Air France

26 Marzo 2019

Il check in online, tanto comodo e richiesto, è possibile anche con la compagnia francese ed è semplice e conveniente.
Continua
Correggere un biglietto Air France sbagliato

Correggere un biglietto Air France sbagliato

25 Febbraio 2019

Con Air France hai la possibilità di cambiare un biglietto sbagliato, sia nella parte del nominativo che in altre sue parti. Ecco come.
Continua
Contattaci