Viaggiare in aereo con i bambini

Non entrare nel panico se devi affrontare un viaggio aereo con i tuoi bambini.

È vero che bisogna sempre stare attenti, avere occhi bene aperti e tanta pazienza con loro, ma è anche vero che se saprai organizzarti per tempo non dovrai stressarti più di tanto.

Innanzi tutto sappi che se i bimbi sono neonati, o molto piccoli, hai diritto ad assistenza e aiuto da parte del personale che ti favorirà anche nel trasporto di alimenti e giochini.

Se il bambino è già in grado di capire, puoi prepararlo al viaggio in aereo spiegandogli cosa succederà tra l’arrivo in aeroporto e l’imbarco, e puoi fargli vivere tutto come un bellissimo gioco.

Per quanto riguarda te, preparati mentalmente alle fasi pre-imbarco perché una volta a bordo potrai rilassarti e star sicuro che tuo figlio è comunque in un luogo sicuro.

Ma scopriamo insieme cosa serve per viaggiare con i bambini.

In aereo con i bimbi: quali documenti?

Se prendi l’aereo con i tuoi figli per spostarti in Italia, non dovrai far altro che munirti di carta di identità per ciascun bambino:  la carta ha validità triennale per i loro primi tre anni di vita e poi, dai 3 ai 18 anni, viene rinnovata ogni cinque anni.

La carta di identità per i bambini ti servirà anche se il viaggio aereo è nell’ambito dei Paesi europei di Schengen. 

Se invece stai andando fuori dall’area Shengen o il volo è intercontinentale, dovrai munire i tuoi figli di passaporto individuale. Dal 2012 infatti non è più permesso inserire i figli minorenni nel passaporto dei genitori ma occorre che abbiano un documento tutto per sé.

Ricorda di fare richiesta per questi documenti con largo anticipo. Ricorda anche di stipulare una assicurazione da viaggio, fondamentale per la sicurezza della tua famiglia all’estero.

Bambini in aeroporto

Se viaggi con bambini piccoli fallo presente al momento della prenotazione. Potresti avere dei vantaggi notevoli fin dall’arrivo in aeroporto.

Infatti, spesso, le famiglie con bimbi piccoli vengono fatte passare avanti nella fila di imbarco e hanno diritto a portare con sé in cabina più oggetti e anche più liquidi rispetto agli standard normali, se servono per la cura del piccolo.

Prepara i tuoi bambini ai controlli di sicurezza, perché non vivano con insofferenza e con rabbia quel lungo e noioso momento ai gates.

Fai in modo che possano sfogare la vivacità durante l’attesa pre-imbarco in modo che a bordo stiano tranquilli. Non corrono particolari rischi, in aereo, ma possono infastidire gli altri passeggeri.

A tal proposito, prepara libri di fiabe, giochi da tavolo o videogames per tenere i bambini al loro posto durante il volo.

Bambini in volo

Durante il viaggio in aereo, i bambini hanno meno limitazioni degli adulti.

Potrai portare i loro alimenti senza limiti di peso, e anche un kit da pronto soccorso per tutte le esigenze e gli imprevisti.

Fai particolare attenzione alle fasi di decollo e atterraggio: gli sbalzi di pressione possono causare fastidi alle orecchie che i bambini tollerano malissimo.

Porta per loro gocce per le orecchie, e preparali a quelle fastidiose “bolle” che potrebbero dar loro anche un po’ di dolore, assicurandoli che passerà presto.

Non dimenticare le gomme o le caramelle contro il mal d’aria!