In viaggio con i bambini, quali documenti servono

Viaggiare con i bambini è complicato per molte ragioni: non stanno mai fermi, puoi perderli d’occhio in un secondo, piangono e fanno capricci, fanno impazzire il personale di bordo e gli altri viaggiatori.

Spesso a questo si aggiunge il problema dei loro documenti di viaggio che possono essere diversi a seconda della destinazione. 

Se ti muovi con i tuoi figli in Italia, infatti, non dovrai avere altro che la loro carta di identità che ha validità triennale per i loro primi tre anni di vita e poi, dai 3 ai 18 anni, viene rinnovata ogni cinque anni. Se viaggi con i ragazzi all’estero cominciano le novità da tenere bene in conto.

Documenti per i ragazzi se viaggiano in Europa

Se la tua vacanza di famiglia è diretta in un Paese europeo ecco cosa ti serve per viaggiare con i bambini: o una carta di identità valida per l’espatrio che segue le stesse regole di quella nazionale, ovvero triennale e poi, dai 3 anni in su, quinquennale; oppure il passaporto da affiancare alla normale carta di identità. Dentro l’area Schengen basta soltanto esibire la carta di identità del bambino. In certi Paesi, specialmente quelli fuori dall’area Schengen, viene richiesto anche un lasciapassare speciale per l’espatrio del minore.

Documenti per i ragazzi se viaggiano nel mondo

Per andare fuori dall’Europa con i bambini bisogna che essi abbiano un loro passaporto e un lasciapassare o un Visto, a seconda della nazione che lo richiede, per potersi imbarcare senza problemi. Questi documenti vanno sempre chiesti in Questura o presso i commissariati di polizia, mentre la carta di identità si richiede all’ufficio Anagrafe del proprio comune di residenza. 

Se il minore viaggia solo, oppure se viaggia in compagnia di una persona adulta che non è il genitore, occorrono dei permessi firmati comunque da mamma e papà che confermino la fiducia nella persona che accompagna il bambino. Molte compagnie pretendono, giustamente, anche una richiesta specifica per l’assistenza a bordo da parte degli assistenti di volo.

Problemi durante un viaggio con minore

Viaggiare con i minori, oppure affidare i minori a terze persone o alle compagnie aeree per un viaggio, è sempre una mossa rischiosa. I bambini hanno esigenze e problematiche diverse da quelle degli adulti e non possono essere prese sottogamba. I problemi che potresti riscontrare relativamente al viaggio del tuo bambino sono: mancato riconoscimento di un documento, mancata ricezione di un permesso, rifiuto di portare a bordo il necessario per il suo accadimento, e simili. Se hai subito un torto o un disguido che ha causato ulteriori problemi alla tua famiglia, per via dei documenti legati al minore, non perderti d’animo. Si può recuperare.