Le compagnie aeree mentono sui ritardi

Fai valere i tuoi diritti!

Se il tuo volo è stato cancellato o è arrivato in ritardo, se ti hanno negato l’imbarco sull’aereo o se ti hanno smarrito i bagagli rivolgiti a noi ed ottieni il dovuto risarcimento gratuitamente.

Se la compagnia aerea mente sul ritardo…

Le compagnie aeree sanno che, se un volo ritarda di ore o giorni o viene cancellato del tutto, il passeggero ha tutti i diritti di chiedere (ed ottenere) un risarcimento.

Tali risarcimenti possono consistere nel rimborso del biglietto, o nel viaggiare gratis su un volo alternativo, o nella sistemazione a spese della compagnia o in un transfer alternativo verso la meta delle vacanze.

Problemi e spese non indifferenti che non tutti vogliono affrontare.

Le compagnie aeree mentono sui ritardi

I ritardi dei voli, problema per le compagnie aeree

Bisognerebbe impegnarsi affinché certi ritardi non avvengano mai, ma a volte si verificano casi imprevedibili che possono portare una compagnia aerea a cancellare dei voli nonostante tutto.

Sebbene il volo ritardato o cancellato si possa risolvere con la politica del risarcimento, la compagnia che ne rimane vittima diventa oggetto di polemica nel passaparola tra i viaggiatori e dunque più che soldi perde credibilità.

È proprio questo che si deve evitare, a volte a tutti i costi. Anche i meno leciti.

Le compagnie aeree camuffano i ritardi?

Un ente che si è specializzato nel controllo dei comportamenti dell’industria del volo, lo OAG, ha condotto un’indagine su alcune note compagnie aeree perché ha evidenziato un improvviso e misterioso “rallentamento” nei tempi di percorrenza delle tratte.

Settantasei voli su 125 guadagnavano stranamente molti minuti in più su percorsi che di norma erano più veloci.

Il sospetto ventilato dall’ente, che ha fatto scoppiare polemiche in tutto il mondo, è che certi dati siano stati ritoccati “all’indietro” per mascherare ritardi che altrimenti comporterebbero il pagamento dei risarcimenti.

In poche parole, ritoccando i tempi di percorrenza prima della percorrenza stessa si potevano coprire eventuali ritardi. Oppure, il sospetto peggiore, certi dati venivano manipolati dopo.

Le compagnie sospettate di manipolare i ritardi

Mentre le indagini vanno avanti, la OAG ha reso noti i nomi di alcune delle compagnie che avrebbero “guadagnato minuti sospetti” in voli normalmente più rapidi.

Le compagnie coinvolte sarebbero Easyjet (con 16 rotte), Ryanair (11 rotte) e Virgin Atlantic (9 rotte) ma anche la ben più famosa British Airways!

E se la compagnia britannica avrebbe mascherato i ritardi aggiungendo di nascosto 30 minuti di volo in più, le piccole low cost arrivano anche a 35 minuti in più.

Ovviamente le compagnie hanno tutte rifiutato le accuse, parlando invece di calcoli fisici e tempistici assolutamente normali quando si coprono tratte quotidiane come quelle a cui sono abituate loro.

La popolarità si basa sulla quantità di ritardi

Se fai un giro sul web, in fondo, capirai subito perché questi sospetti sono più che validi.

Alla parola “ritardi aerei” i motori di ricerca aprono pagine di forum in cui compagnie di ogni tipo vengono massacrate dal passaparola delle persone che hanno subito un volo ritardato o cancellato.

Le “dieci migliori compagnie aeree” sono quelle che hanno subito meno o zero ritardi, mentre nell’elenco delle peggiori figurano quelle con più problematiche simili.

Il danno, quindi, non si risolve con un risarcimento perché il ritardo macchia il buon nome dell’azienda per sempre.

Ecco perché alcuni cercano di proteggersi, anche con modalità estreme, contro questo spettro incombente.