Regole per imbarcare l’attrezzatura sportiva sull’aereo

Prima di partire per un viaggio in aereo, lungo o breve che sia, devi studiare per bene tutte le regole sul trasporto di oggetti extra, ovvero che non entrano nel bagaglio normale. Esistono norme severissime per tutto ciò che può essere dannoso o usato come arma, a partire dalle armi stesse fino agli oggetti da taglio o contundenti.

Alcune attrezzature – anche se da lavoro, da gioco o da sport – possono essere considerate pericolose. O perché utilizzabili come armi o soltanto perché ingombranti e quindi che creerebbero disagio a bordo. In quel caso devi sottostare alla normativa, pagare la sovrattassa che ti verrà chiesta e imbarcare quel che non puoi portare con te direttamente nella stiva.

Questo vale anche se sei un atleta e devi viaggiare per motivi di gare, portando con te la tua attrezzatura sportiva. Sai bene che si tratta di oggetti innocui ma per chi deve gestire la sicurezza in volo non è così. Ecco perché.

attrezzatura sportiva sull'aereo

Le norme sull’attrezzatura sportiva

L’attrezzatura sportiva di solito è considerata inoffensiva perché la usiamo per divertirci. Ma se ci fai caso alcuni oggetti (mazze da baseball, da cricket, da hockey, pesi, arco con frecce, giavellotto, ecc. ) sono vere e proprie armi che possono essere usate male da chi ne ha l’intenzione.

Altri oggetti sportivi invece sono soltanto troppo ingombranti e non entrano nelle cosiddette “cappelliere” della cabina aerea.

Ogni compagnia ha regole diverse ma di base quello in cui tutte si somigliano è che le attrezzature che superano i 50 cm di lunghezza vanno automaticamente in stiva. Restano con te in cabina quegli oggetti di piccole dimensioni e che siano reputati innocui: ad esempio, un manubrio per allenare i bicipiti potrebbe andare comunque in stiva!

Come imbarcare l’attrezzatura sportiva

Per portare con te tutti i tuoi attrezzi sportivi, dalla ginocchiera al surf fino alla moto da cross, devi comunque far presente alla compagnia il carico che intendi imbarcare. Devi compilare moduli appositi e valutare così quel che va in stiva e quel che porti con te.

Ciò che va in stiva è soggetto a una tassa extra che può variare a seconda della politica della compagnia e a seconda delle dimensioni e del peso dell’oggetto. Ricorda sempre di proteggere per bene i tuoi attrezzi sportivi e di stipulare, per sicurezza, un’assicurazione che ti rimborsi in caso di problemi legati ad essi.