Rimborso vacanza in Egitto

Fai valere i tuoi diritti!

Tutte le informazioni riportate nei cataloghi e negli opuscoli informativi sono vincolanti per il tour operator e, pertanto, il ritardo aereo, la spiaggia non praticabile, la mancanza di servizi essenziali e tutte le difformità riscontrate durante la vacanza danno diritto al turista ad ottenere il risarcimento del danno subito per la vacanza rovinata.

Costretto ad annullare la vacanza in Egitto?

A causa dell’emergenza generatasi dalla drammatica situazione che sta vivendo l’Egitto, centinaia di turisti negli ultimi giorni ci hanno contattato per richiedere chiarimenti su come comportarsi nel caso di viaggi in Egitto già prenotati.

Ebbene, occorre innanzitutto evidenziare che, sussistendo il grave rischio di atti terroristici in tutto il Paese, la Farnesina ha emanato lo scorso 30 gennaio un formale comunicato nel quale a chiare lettere sconsiglia a tutti i turisti di intraprendere viaggi in Egitto.

Rimborso vacanza in Egitto

Come ottenere il rimborso di una vacanza in Egitto?

Dalle richieste di assistenza pervenuteci registriamo che molti operatori turistici quali Valtur, Eden Viaggi, Alpitour, Veratour, Flyaway, Settemari e Costa Crociere, a fronte delle legittime richieste di annullamento del viaggio avanzate dai propri clienti, stanno ponendo in essere una condotta che appare in palese violazione con la normativa dettata a tutela del turista, obbligando illegittimamente i viaggiatori ad accontentarsi di un irrisorio “buono viaggio” o, in altri casi, imponendo la riprotezione su altro viaggio con diversa destinazione.

Al fine di fornire a tutti i turisti un quadro chiaro di quali sono realmente i diritti esercitabili in tale situazione di emergenza, precisiamo che, in virtù della normativa dettata a tutela del turista, qualora il consumatore volesse annullare la prenotazione del viaggio in Egitto ha diritto di ottenere l’integrale rimborso di quanto pagato senza addebito di alcuna penale!

In tali casi è fuori dubbio, infatti, che vengano a ricorrere le condizioni previste dall’articolo 92 del Codice del Consumo e, pertanto, il turista potrà liberamente scegliere alternativamente di:

  • Usufruire di un altro pacchetto di qualità equivalente o superiore senza dover corrispondere alcun supplemento di prezzo.
  • Usufruire di un altro pacchetto qualitativamente inferiore previa restituzione della differenza del prezzo.
  • Richiedere il rimborso della somma di danaro già versata che dovrà essere corrisposta dall’operatore turistico entro 7 giorni lavorativi e senza l’addebito di alcuna penale.

È da considerarsi quindi arbitrario ed illegittimo il rifiuto dell’operatore turistico di garantire al turista i diritti riconosciuti dalla legge!

Consigliamo, quindi, a tutti coloro che volessero annullare il proprio viaggio in Egitto di provvedere tempestivamente a darne comunicazione con lettera raccomandata a/r (magari anticipata a mezzo fax), inviata al tour operator e per conoscenza all’agente di viaggio, indicando chiaramente la propria volontà di esercitare una delle opzioni suddette e di rifiutare, nel caso, il buono viaggio o la riprotezione imposta dall’operatore turistico.

Qualora, nonostante la richiesta formalizzata, il tour operator dovesse negare l’assistenza dovuta, VacanzaRovinata.it ti offre la possibilità di ottenere velocemente quanto ti spetta senza dover sostenere alcuna spesa.