Volo in ritardo o cancellato? Ottieni gratis e subito il tuo rimborso

Contattaci

Farnesina sconsiglia i viaggi all’estero: come ottenere il rimborso del volo o vacanza senza addebito di penali

Data di pubblicazione: 28 Ottobre 2020
Farnesina sconsiglia i viaggi all’estero: come ottenere il rimborso del volo o vacanza senza addebito di penali

“Si raccomanda a tutti i connazionali di evitare viaggi all’estero se non per ragioni strettamente necessarie.

E’ quanto si legge sul sito della Farnesina la quale, in considerazione dell’aggravarsi della diffusione del Coronavirus in Europa, ha diramato una comunicazione che sconsiglia gli italiani di viaggiare all’estero.

I cittadini italiani dovranno quindi evitare spostamenti al di fuori dei confini nazionali se non strettamente necessari.

Ricordando che la situazione è in continuo divenire, il Ministero lancia inoltre un ulteriore monito. Non si possono escludere, infatti, restrizioni future per gli spostamenti in Europa, alla luce delle quali sarebbe particolarmente problematico per i viaggiatori il successivo rientro in Italia.

Sostanzialmente analoga è la situazione per le destinazioni al di fuori dell’Unione Europea, dove in alcuni Paesi il quadro è addirittura più drammatico.

Il Ministero degli Esteri ricorda inoltre che alla pagina https://infocovid.viaggiaresicuri.it/ è disponibile per i viaggiatori un questionario interattivo utile a fornire informazioni di carattere generale in merito alla normativa vigente in Italia in materia di spostamenti da e per l’estero.

sconsiglio farnesina viaggi estero

A fronte quindi del chiaro sconsiglio della Farnesina ai viaggi verso l’estero, noi di Vacanza Rovinata, in questo articolo tenteremo di fornire, a tutti i nostri clienti e viaggiatori coinvolti nei conseguenti disagi, utili informazioni circa i diritti esercitabili in tale circostanza, al fine di poter ottenere il rimborso del volo o della vacanza già organizzata o comunque scongiurare il rischio di addebito di eventuali penali da parte degli operatori turistici in caso di volontaria rinunzia alla partenza.

Quali sono i diritti del viaggiatore in caso di espresso sconsiglio alla partenza da parte della Farnesina?

Generalmente, qualora un viaggiatore acquista un biglietto aereo o un pacchetto viaggio, sa che, nel caso in cui decidesse poi di non partire per un successivo ripensamento dovuto a ragioni personali, potrebbe perdere l’importo versato integralmente o, in altri casi, solo in parte, in virtù delle eventuali penali previste nel contratto di trasporto o di viaggio.

Tuttavia, quando il motivo che determina il viaggiatore a non partire più è da rinvenire in una circostanza eccezionale al di fuori del proprio controllo, la questione è diversa in quanto, come appunto nel caso di espresso sconsiglio della Farnesina a partire, il nostro ordinamento prevede specifiche norme e strumenti di salvaguardia del consumatore.

In caso di pacchetto viaggio già acquistato, mi verrà rimborsato tutto quanto ho speso?

In virtù della normativa dettata a tutela del viaggiatore, nel caso in cui lo sconsiglio della Farnesina sia giunto successivamente all’acquisto di un pacchetto viaggio (ad esempio biglietto aereo + soggiorno in hotel) riteniamo che l’agente di viaggio o comunque il tour operator saranno tenuti a restituire al viaggiatore integralmente la somma corrisposta senza addebito di alcuna penale.

 Il contratto infatti si risolve, venendo meno la finalità turistica che ne costituiva la causa; in altre parole, il verificarsi di una circostanza impeditiva del sereno svolgimento della vacanza è riconosciuta come una causa di estinzione del contratto di viaggio, con conseguente estinzione dei relativi rapporti di dare ed avere tra il viaggiatore e l’operatore turistico.

 In tali casi, in alternativa al rimborso monetario sarà facoltà (e non obbligo!) del viaggiatore accettare o meno l’eventuale offerta proveniente dall’operatore di un buono viaggio da utilizzare per l’acquisto di un futuro soggiorno.

Se ho acquistato solo il biglietto aereo, in caso di sconsiglio Farnesina, mi spetta comunque il rimborso?

Riteniamo che in questo caso, il passeggero abbia buoni argomenti per richiedere alla compagnia aerea il rimborso del biglietto aereo sussistendo pur sempre una oggettiva impossibilità non imputabile al passeggero, di svolgere il viaggio.

Riteniamo tuttavia doveroso precisare che, tale fattispecie, potrebbe prestarsi ad interpretazioni contrarie, e quindi meno favorevoli al passeggero, in quanto, se la vendita di un pacchetto ha insita in sé una causa turistica, il contratto di trasporto stipulato dal passeggero con la compagnia aerea prescinde dalla ragione del viaggio ed ha come causa solo il trasferimento di una persona da un luogo all’altro.

Pertanto, qualora il volo non venisse cancellato, la compagnia aerea potrebbe rifiutarsi di rimborsare al passeggero il costo del biglietto. In tale ultimo caso, ciò che è certo è che la compagnia aerea dovrà comunque rimborsare al passeggero parte dell’importo speso e corrispondente alle tasse aeroportuali.

Contattaci

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.
  • Formato data:GG trattino MM trattino AAAA
  • Le informazioni personali che vengono richieste sono necessarie per la gestione della richiesta. Tutti i dati personali vengono trattati con la massima riservatezza. Leggi la nostra Privacy policy.
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Articoli correlati

Air Europa: come ottenere rimborso e risarcimento

Air Europa: come ottenere rimborso e risarcimento

2 Novembre 2020

Air Europa è una compagnia aerea spagnola con sede alle Isole Baleari. Come terza compagnia spagnola, Air Europa copre la maggior parte del territorio iberico, servendo anche le più importanti destinazioni in Europa, Nord Africa e Americhe.
Continua
Sciopero voli 23 e 29 ottobre 2020: diritti del passeggero ad assistenza e rimborso per voli cancellati

Sciopero voli 23 e 29 ottobre 2020: diritti del passeggero ad assistenza e rimborso per voli cancellati

22 Ottobre 2020

Il settore aereo sarà interessato da ben due scioperi nel mese di ottobre. Ecco quali sono le motivazioni, gli orari previsti di agitazione e gli obblighi gravanti sulle compagnie aeree all’assistenza ed al rimborso per volo cancellato in favore del passeggero. Il difficile momento del settore aereo Dopo il blocco dei voli dovuto all’emergenza Coronavirus, […]
Continua
Contattaci