Volare con gli animali

Chi ha un animale domestico lo considera come un figlio. Lasciarlo a casa, o affidato a parenti, durante una vacanza può diventare una preoccupazione costante e se è possibile sceglierà di portarlo con sé. Se anche tu hai un cagnolino, un micio o un uccellino che desideri portare con te in vacanza, studia bene le regole secondo le quali devi e puoi imbarcarlo in aereo.

Non tutti gli animali possono venire in cabina insieme a te, alcuni dovranno andare per forza di cose in stiva. In ogni caso, la cura e la sicurezza sono sempre garantite. Anche se il tuo animaletto è per te come un figlio, in un viaggio aereo deve essere trattato per quel che è, ovvero un animale, non un umano. E questo impone alcuni passaggi che sono importantissimi prima di organizzare una vacanza insieme a lui.

Volare con gli animali

Preavviso e documenti in regola

Prima di partire con il tuo animale domestico devi dare un preavviso ragionevole alla compagnia aerea con cui ti sposterai. Molte di queste informazioni ti vengono chieste in agenzia viaggi al momento della prenotazione, ma se prenoti da solo con le opzioni online devi fare attenzione a non dimenticarlo. Inoltra la tua richiesta di volo con animale domestico almeno 48 ore prima – ma è comunque preferibile farlo con largo anticipo – e allega ad essa tutti i documenti necessari.

I documenti obbligatori per il tuo animale, in tutti i voli europei e in molti extraeuropei, sono: passaporto veterinario che accerti lo stato di salute; tessera sanitaria dell’animale; tatuaggio o microchip che possano essere leggibili dai sistemi elettronici dell’aeroporto; vaccinazione antirabbica.

Cosa occorre per viaggiare con il tuo animale

Per poter portare il tuo cane, gatto, uccellino, furetto o criceto a bordo ti occorre assolutamente: un trasportino non troppo morbido né rigido, con misure standard di 46 x 25 x 31 centimetri, che entri facilmente sotto il sedile e che – unito al peso dell’animale – non superi mai i 10 kg (per alcune compagnie non deve superare gli 8 kg). Se l’animale è più grosso di 10 kg, se è un animale esotico o pericoloso, deve obbligatoriamente viaggiare in stiva, in trasportino rigido e ben chiuso.

Naturalmente dovrai pagare dei supplementi per il trasporto del tuo animale in aereo. Di solito sono supplementi abbastanza abbordabili (tra 20 e 45 Euro) per gli animali che viaggiano in cabina con te. Se invece devono essere ospitati in stiva il costo del supplemento sale e può anche arrivare a 150 Euro o più. Si tratta comunque di un sacrificio che farai volentieri per la bestiola che ti riempie le giornate e che non potresti mai lasciare a casa mentre ti diverti.

Non puoi mai portare l’animale in cabina

Attenzione! Non puoi mai portare il tuo animale domestico in cabina con te se viaggi con aerei Ryanair, con voli easyJet ma anche con diverse altre compagnie low cost europee e mondiali. Informati bene e con largo anticipo sulle regole di ciascuna compagnia, quindi, per evitare disguidi dell’ultimo minuto.

Le uniche eccezioni accettate da tutti, comunque, sono i cani guida per i ciechi.