Caos Sharm El Sheikh: quali sono i diritti dei turisti e dei passeggeri?

Caos Sharm El Sheikh: quali sono i diritti dei turisti e dei passeggeri?

Fai valere i tuoi diritti!

Se il tuo volo è stato cancellato o è arrivato in ritardo, se ti hanno negato l’imbarco sull’aereo, se hai subito un danno da vacanza rovinata o se ti hanno smarrito i bagagli rivolgiti a noi ed ottieni il dovuto risarcimento senza sostenere alcuna spesa.

Caos Sharm El Sheikh

Se sono ancora tutte da verificare le voci che attribuiscono ad una bomba la causa dello schianto dell’aereo passeggeri russo precipitato sabato scorso, quel che è certo è che attualmente regna il caos tra la moltitudine di turisti e passeggeri che avevano deciso di trascorrere, in questi giorni o nelle prossime settimane, le proprie vacanze in Egitto.

Caos Sharm El Sheikh

Quali sono i diritti dei turisti e dei passeggeri?

Mentre il Cairo continua a negare l’attentato, l’Occidente ha reagito come sempre in ordine sparso: il Governo britannico, che non ha dubbi sulla matrice terroristica, ha deciso l’immediato stop di tutti i voli da e per il Mar Rosso ed ad esso si sono allineati buona parte del resto d’Europa.

L’Italia invece è tra quei pochi Paesi Europei che (assieme alla Serbia, Bielorussia, Repubblica Ceca e Georgia) hanno deciso di non prendere immediate misure per sospendere i voli delle loro compagnie aeree fino a quando non saranno comunicati i dati definitivi dell’inchiesta sul disastro aereo russo.

Pertanto, se per un verso, la maggioranza delle compagnie europee obbedendo agli Stati di appartenenza hanno provveduto alla cancellazione dei propri voli – si veda EasyJet, Lufthansa, British Airways, Air France-Klm – l’unica precauzione attualmente scattata nel nostro Paese è l’aumento dei controlli: l’ENAC ha raccomandato alle compagnie italiane di effettuarne anche in proprio prima dell’imbarco a Sharm.

Di certo appare davvero paradossale la situazione che ne è conseguita negli aeroporti italiani: EasyJet, obbedendo a Londra, ha sospeso la rotta e pertanto niente più voli da Malpensa, invece, dall’aeroporto di Orio al Serio si continuerà a volare per Sharm con i voli della Meridiana e della Neos con partenza programmata per la giornata di domenica.

A questo punto delle due l’una: o noi italiani siamo troppo faciloni ed un po incoscienti o gli altri Stati europei sono esageratamente prudenti.

Fatto sta che non essendo intervenuto ad oggi né un ordine di stop ai voli da parte del Governo italiano, né un concreto “sconsiglio” alle partenze per il Mar Rosso da parte della Farnesina, sono tanti i turisti ed i passeggeri che ci hanno contattato per sapere quali diritti sono esercitabili in tale situazioni di emergenza.

Al fine di fornire a tutti i turisti un quadro chiaro di quali sono realmente i diritti esercitabili in tale situazione, precisiamo che, in virtù della normativa dettata a tutela del turista e del passeggero:

  • Nel caso in cui il turista sia rimasto bloccato in Egitto in conseguenza della cancellazione del volo di rientro avrà diritto ad ottenere, dalla compagnia aerea ed eventualmente dal tour operator organizzatore del viaggio, la riprotezione su altro volo non appena possibile oltre che vitto ed alloggio per tutta la durata dell’attesa.
  • Nel caso in cui al turista in partenza per l’Egitto sia stato cancellato il volo avrà diritto ad ottenere il rimborso integrale del prezzo corrisposto per l’acquisto dei voli a/r non utilizzati oltre che, qualora il volo cancellato faccia parte di un pacchetto viaggio organizzato da un tour operator, il prezzo corrisposto per l’intero soggiorno e servizi non goduti.
  • Ai turisti con partenze confermate per l’Egitto nei prossimi giorni e nelle prossime settimane che volessero rinunciare alla partenza, non essendo intervenuto ad oggi ne’ un ordine di stop ai voli da parte del Governo italiano, né un concreto “sconsiglio” alle partenze per il Mar Rosso da parte della Farnesina, consigliamo invece di contattare quanto prima la compagnia aerea o il tour operator organizzatore del viaggio al fine di comprendere quali condizioni verranno applicate nel caso di rinuncia al viaggio.

Auspicando che gli operatori turistici, a fronte di tale sopravvenuta situazione di emergenza, ragioneranno con correttezza e buon senso, consentendo ai clienti che non se la dovessero sentire di partire, di ottenere il rimborso integrale di quanto corrisposto o quantomeno la possibilità di riutilizzo della somma corrisposta per un futuro viaggio senza applicazione di alcuna penale, VacanzaRovinata.it offre a tutti i viaggiatori coinvolti in eventuali disagi la propria professionalità ed assistenza.