Converti gratuitamente il tuo voucher aereo in rimborso monetario

Contattaci

Converti con noi il voucher Ryanair in rimborso monetario

Data di pubblicazione: 17 Aprile 2021
Converti con noi il voucher Ryanair in rimborso monetario

Hai ricevuto da Ryanar un voucher al posto del rimborso monetario?

Ti aspettavi che la compagnia ti restituisse i tuoi soldi e invece ti sei ritrovato con un buono che non sai nemmeno se e quando potrai utilizzare?

Sappi allora che sono in tantissimi i passeggeri che si trovano nella tua stessa situazione e che ci hanno già contattato per ricevere la nostra assistenza legale.

Il fatto di elargire voucher di pari valore in sostituzione del classico rimborso in denaro è infatti una pratica piuttosto comune, che accomuna un po’ tutte le compagnie aeree e che è stata proposta a migliaia di passeggeri come te.

L’epidemia da Covid-19 e il conseguente stop forzato dei voli hanno provocato ingenti danni economici a questo settore e il voucher rappresenta dunque il tentativo, da parte dei vettori aerei, di risarcire i propri passeggeri senza rimetterci altro denaro. Il problema è che la situazione generale non è affatto migliorata e continua a essere caratterizzata dall’incertezza più totale. Il fatto che tu preferisca riavere indietro i tuoi soldi anziché programmare un altro viaggio (con il rischio di vederlo saltare nuovamente) è dunque più che comprensibile.

Prima di esigere da Ryanair il rimborso in denaro al posto del voucher, tuttavia, è bene che tu conosca le politiche adottate in tal senso dalla compagnia. In questo modo, infatti, potrai agire con maggiore sicurezza ed evitare di commettere errori dettati dalla scarsa esperienza nel settore.

Come funzionano le politiche di rimborso Ryanair con il Coronavirus

L’attuale politica di Ryanair prevede la possibilità di elargire un voucher in sostituzione del classico rimborso monetario. Come ti spiegheremo tra poco, tu non sei minimamente obbligato ad accettarlo e sul sito stesso di Ryanair è presente un form da compilare per poter richiedere subito il rimborso in denaro che ti spetta di diritto.

La questione, tuttavia, è un po’ più complicata di così, in quanto la compagnia sta ancora faticando ad elaborare le infinite richieste di rimborso che le arrivano quotidianamente, come puoi intuire tu stesso da questo suo comunicato:

“La compagnia sta rapidamente progredendo nell’elaborazione di tutte le richieste di rimborso. Oltre il 90% dei clienti Ryanair sono rimasti soddisfatti della riprotezione su voli alternativi, voucher voli o rimborsi in denaro. Stiamo lavorando per poter eliminare le restanti richieste”.

Un po’ nebulosa come spiegazione, non trovi? Questo è il motivo per cui ti consigliamo di non agire da solo, affidandoti piuttosto all’esperienza dei nostri legali per richiedere un rimborso a Ryanair. Tanto più che la compagnia non si è sempre dimostrata rispettosa della legge, come tu stesso scoprirai a breve.

Perché hai ricevuto un voucher invece di un rimborso in denaro?

I rapporti tra le compagnie aeree e i loro passeggeri sono espressamente disciplinati dal Regolamento Europeo 261/2004 che, tra le altre cose, stabilisce che il voucher può essere proposto al passeggero come semplice alternativa al rimborso in denaro e il fatto di accettarlo o meno è unicamente a sua discrezione. Questo, almeno, fino allo scoppio della pandemia: un evento eccezionale che ha parzialmente modificato tale regola, permettendo alle compagnie d’imporre il voucher ai propri passeggeri, a patto che il buono in questione si riferisse unicamente ai voli cancellati per Covid nel periodo compreso tra l’11 marzo e il  30 settembre 2020 e che la compagnia avesse operato la rescissione del contratto di volo entro il 31 luglio.

Per i rimborsi relativi a tutti gli altri voli, invece, il voucher sarebbe dovuto valere come semplice opzione e non certo come un obbligo imposto: una regola, questa, che è stata sfortunatamente ignorata da diverse compagnie aeree, Ryanair inclusa. Sono molti, infatti, i passeggeri che si sono visti negare il legittimo rimborso in denaro a beneficio del voucher, che gli è stato pertanto imposto illegalmente.

Proprio a causa di tale scorretta condotta posta in essere in danno dei passeggeri, Ryanair è stata condannata dall’Antitrust ad un multa di oltre 4 milioni di euro per aver appunto tenuto una condotta gravemente scorretta e non rispondente al canone di diligenza professionale quando – terminate le limitazioni agli spostamenti – ha proceduto a numerose cancellazioni di voli programmati e offerti in vendita utilizzando sempre la motivazione dell’emergenza sanitaria e continuando a rilasciare voucher senza invece procedere al rimborso del prezzo pagato per i biglietti annullati.

Se ti trovi in questa spiacevole situazione, devi sapere che non sei l’unico e che, vista la scorrettezza del suo comportamento e le numerose denunce pervenute da parte dei passeggeri, Ryanair è stata richiamata dall’Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile), che sta valutando la possibilità di sanzionare tutti i vettori aerei colpevoli di aver imposto il voucher ai propri passeggeri.

Puoi avere un rimborso monetario anziché un voucher?

Come ti abbiamo già spiegato, il rimborso monetario costituisce un tuo preciso diritto che, per legge, nessun vettore aereo ti può negare. L’unica eccezione a questa regola è stata posta per i voli cancellati durante il clou della pandemia: quelli del già citato periodo 11 marzo – 30 settembre 2020. Anche in quel caso, tuttavia, la legge è sempre e comunque dalla tua parte.

Se ti trovi attualmente in possesso di un voucher relativo a un volo cancellato durante tale periodo, infatti, sappi che hai la possibilità di convertirlo in rimborso monetario una volta che siano trascorsi almeno 12 mesi dalla sua emissione. E questo nonostante  il fatto che la durata totale del buono ammonti a 18 mensilità. Se dopo i primi 12 mesi dovessi decidere di non usarlo, preferendo quindi riavere indietro i tuoi soldi, la legge ti consente dunque di farlo. La decisione finale, naturalmente, spetta soltanto a te: questo perché l’opzione voucher non è necessariamente da scartare a priori.

Cosa puoi acquistare con il voucher?

Il voucher di Ryanair ti permette di usufruire di un nuovo volo a tuo piacimento, selezionandolo tra oltre 200 destinazioni differenti. Se avevi già in programma di compiere un altro viaggio, accettare il voucher potrebbe quindi rivelarsi una buona idea, tanto più che hai 18 lunghi mesi di tempo per poterlo sfruttare.

In alternativa puoi usare il buono per pagarti degli extra speciali, come per esempio la scelta di un posto specifico a bordo dell’aereo, ma non solo: esso è infatti sfruttabile anche come metodo di pagamento di tutte le spese inerenti i bagagli (sia quello a mano che quello imbarcato), le varie attrezzature, le tasse e gli oneri associati. Insomma, per farla breve: imporre un voucher è sicuramente sbagliato, ma lo è altrettanto anche il rifiutarsi a priori di accettarlo senza minimamente tenere in considerazione tutte le sue molteplici applicazioni.

Come possiamo aiutarti ad avere il rimborso monetario da Ryanair

Ora che conosci con precisione la politica adottata da Ryanair per quanto riguarda l’elargizione dei voucher, sei finalmente pronto ad affrontare la compagnia, esigendo il rimborso in denaro che ti spetta di diritto. Come ti abbiamo già spiegato, Ryanair offre la possibilità di avanzare tale richiesta attraverso uno specifico form presente sul suo sito: un’opzione che ti consigliamo vivamente di lasciar perdere.

Percorrere questa strada, infatti, significherebbe dover sopportare un’attesa potenzialmente infinita, in quanto la compagnia si trova evidentemente sommersa da una mole di richieste di rimborso che gestisce con grande difficoltà.

Vuoi davvero rischiare che la tua domanda si perda in mezzo alle altre? Noi riteniamo di no, altrimenti non saresti arrivato a leggere fino a qui.

Il nostro consiglio è dunque quello di affidarti all’esperienza di Vacanza Rovinata, in quanto la nostra agenzia può contare su professionisti altamente qualificati ed esperti in diritto dei trasporti, che sanno perfettamente come trattare con le compagnie aeree. Comprendiamo perfettamente che l’idea di agire tramite avvocati ti metta a disagio: ciò che temi, parlando terra a terra, è l’eventualità di dover spendere il rimborso faticosamente ottenuto in spese legali o, peggio ancora, di dover pagare i nostri esperti senza nemmeno avere la certezza di raggiungere l’obiettivo. Con alcuni dubbi studi legali, che non hanno a cuore gli interessi dei propri clienti ma pensano solo ad arricchirsi, effettivamente funziona così.

E se ti dicessimo che i nostri servizi sono completamente gratuiti, tu come reagiresti? Non ti stiamo prendendo in giro. La nostra politica aziendale prevede infatti che a pagarci sia l’unica vera responsabile del danno, vale a dire la compagnia aerea. A te, al contrario, non chiederemo assolutamente nulla, nemmeno un piccolo anticipo. Se hai ancora dei dubbi, t’invitiamo caldamente a leggere le recensioni entusiaste lasciateci dai nostri clienti, sia su Facebook che su TrustPilot, e a trarre le dovute conclusioni. Dopodiché dovrai solo compilare il modulo che trovi in fondo a questa pagina e attendere la risposta dei nostri legali che, te lo assicuriamo, ti arriverà in brevissimo tempo.

Contattaci

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.
  • Formato data:GG trattino MM trattino AAAA
  • Le informazioni personali che vengono richieste sono necessarie per la gestione della richiesta. Tutti i dati personali vengono trattati con la massima riservatezza. Leggi la nostra Privacy policy.
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Articoli correlati

Come ottenere il rimborso da Ryanair gratis e velocemente

Come ottenere il rimborso da Ryanair gratis e velocemente

Hai appena subito un disagio da Ryanair? Volo cancellato? Bagaglio Smarrito? Ritardo del volo ecc...? Ottieni il rimborso gratis con noi.
Continua a leggere
Come richiedere a Ryanair la fattura del biglietto aereo

Come richiedere a Ryanair la fattura del biglietto aereo

Utili informazioni e consigli su su come richiedere a Ryanair la fattura del biglietto aereo.
Continua a leggere
Ti hanno rovinato la vacanza?