Perdere l’aereo: i motivi più comuni e come evitarlo

“Mamma ho perso l’aereo!” E se foste voi a doverlo dire? Capita molto più comunemente di quanto si creda.

Ebbene sì, in tanti, ogni giorno si trovano a dover elaborare questo drammatico momento, che sia per pochi minuti o solo questione di secondi, l’accaduto infastidisce e non poco.

Pensate: avevate programmato quel viaggio da tempo, oppure quell’aereo vi avrebbe portato dalla persona amata o se eravate impegnati con un importante faccenda di lavoro, in ogni caso è fatta, indietro non si torna.

Proviamo però ad imparare dagli errori e ad evitare che possa capitare di nuovo.

La causa principale è sicuramente legata al ritardo e quindi al tempo, bisogna solo imparare a calcolarlo meglio e mai come in questo caso imparare a  “giocare d’anticipo”. Ebbene si, proviamo ad anticiparci, cosa potrà comportare arrivare un pò prima del previsto in aeroporto così da poter fare tutte le cose con calma e magari fare anche un giro per i negozi.

Solitamente però anche in questo caso se proviamo a vedere la situazione da un punto di vista esterno, le vediamo, le due fazioni: i ritardatari cronici e quelli che la sera prima del viaggio hanno già bene in mente tutte le mosse da fare il giorno seguente specialmente se il volo è di mattina presto.

Molti viaggiatori infatti preferiscono trascorrere la notte in aeroporto o nelle vicinanze quando il volo è molto presto al mattino. Ad ogni modo noi preferiamo l’antico detto “il giusto sta nel mezzo”, non occorre avere l’ansia dal giorno prima della partenza ma neanche prendersela con tutta calma sapendo che in giornata si ha un volo da non perdere.

Capita però che spesso anche avendo adottato le giuste accortenze, fattori esterni possano incidere in maniera negativa sulla nostra missione: il traffico, un’incidente, l’aver dimenticato qualcosa da portare con sè e questo può far diminuire il tempo per raggiungere l’aeroporto e senza contare che una volta arrivati dovremmo subire l’intera trafila di iter fatta di check-in, deposito bagagli, controlli in cui spesso ci sono file interminabili.

Un piccolo consiglio per quando viaggiamo è sicuramente quello di vestirsi  comodi, così da stare meno tempo a svestirsi di eventuali oggetti e indumenti e optare eventualmente per il check-in online.

 Insomma abbiamo bisogno di tempo per fare le cose con la massima tranquillità per affrontare serenamente il nostro viaggio.

Magari sarebbe utile pensarci al momento dell’acquisto, prendiamo voli di aerei che possono essere comodi per noi e se proprio ci piacciono le sfide, il prossimo biglietto aereo sarà con partenza alle 6:30. Buona fortuna!

Occorre tuttavia sapere che, in ogni caso, qualora aveste perso l’aereo e foste stati costretti ad acquistare un nuovo biglietto aereo per raggiungere la vostra destinazione, la compagnia aerea è tenuta per legge a rimborsarvi delle tasse aeroportuali dell’originario biglietto non utilizzato.