Regole in volo per le donne in gravidanza

Aspetti un bambino ma sei comunque una donna super dinamica che non rinuncia ai viaggi di lavoro e alle vacanze all’estero?

Nessuna paura, allora, l’aereo è un mezzo che potrai continuare ad usare. Almeno fino alla 36° settimana di gestazione (32° settimana se sei incinta di gemelli). Una volta esisteva un divieto – più morale che legale – che vietava alle donne incinte di volare per timore di imprevisti e di nascite premature a bordo, cosa tra l’altro accaduta.

Oggi ci sono mille modi per venire incontro alle esigenze delle future mamme e per farle sentire a loro agio, nonostante il pancione.

Le compagnie aeree più premiate per le politiche premaman sono Lufthansa e Qantas, ma ormai tutte sono ben attrezzate per far viaggiare bene le donne incinte.

La gravidanza non è una malattia né una disabilità ma necessita di cure particolari che non devono mancare mai.

Preavviso e richieste particolari

Se viaggi nonostante la gravidanza devi per prima cosa andare dal tuo medico e farti rilasciare un certificato che rassicuri la compagnia sulle tue condizioni e sul tuo poter volare. Dopo di che devi contattare la compagnia aerea, tramite sito o agenzia, e notificare le tue condizioni particolari.

Fallo con un certo anticipo, non eccessivo dati gli eventi, ma che non sia comunque di poche ore! Devi informarti bene perché le regole di viaggio cambiano a seconda della compagnia.

Di norma è vietato viaggiare dopo la 36° settimana di gravidanza ma alcuni vettori – ad esempio Air Europa, Airfrance, Alitalia – ti consentono di farlo ugualmente ma con consenso scritto, tuo e del medico.

Hai diritto di richiedere l’assistenza del personale di bordo, per il trasporto bagagli e la sistemazione e per i tuoi spostamenti a bordo una volta decollati.

Cosa devi sapere prima di imbarcarti?

Ci sono alcune regole che dovresti sapere e imparare bene prima di imbarcarti nelle tue condizioni. Seguile alla lettera e non avrai disagi, nonostante il pancione.

Assicurati, ad esempio, di indossare abiti leggeri e calze contenitive, per evitare i rischi legati allo sbalzo pressorio che influisce pesantemente sulle donne incinte.

Porta con te una bottiglia d’acqua da sorseggiare spesso.

Mangia spesso ma non eccessivamente, sia prima del volo che a bordo.

Presentati in aeroporto almeno due ore prima del volo per poter espletare tutti i controlli con la dovuta calma che la tua gravidanza richiede.

Fatti aiutare nel trasporto fino all’aeromobile e nella sistemazione dei bagagli.

Una volta seduta, allaccia la cintura evitando di comprimere l’addome, agganciandola quindi intorno alla zona pelvica.

Munisciti di farmaci contro il mal d’aria che nelle tue condizioni può essere percepito in modo più acuto.

Se puoi, alzati e cammina spesso su e giù per il corridoio della cabina.

Puoi sempre contare sull’aiuto del personale se non dovessi sentirti sicura, ma fallo in ogni caso.

Il movimento aiuta la circolazione e con la pressione che cambia durante il volo il tuo corpo potrebbe subire dei danni se non mantieni il sangue fluido ed in movimento costantemente.