Rimborso KLM

Rimborso KLM

Ottieni gratuitamente con noi fino a € 600 di rimborso!

In caso di volo cancellato, ritardo aereo e bagagli smarriti ti aiutiamo ad ottenere il rimborso del biglietto ed il risarcimento del danno dalla compagnia aerea KLM.

Rimborso volo KLM

KLM Royal Dutch Airlines è la principale compagnia aerea olandese.

Questa compagnia è tra le più antiche al mondo e nel 2003 si è fusa con Air France.

KLM regala ai propri clienti in classe World Business Class le famose casette in miniatura contenenti puro gin olandese.

Programma frequent flyer: Flying Blue.

Quando è possibile ottenere un rimborso sul biglietto aereo di un volo KLM

È possibile richiedere il rimborso di un biglietto aereo KLM, grazie alle norme sulla tutela del passeggero, nel caso in cui il passeggero abbia subito durante il volo operato da KLM i seguenti disagi:

  • Volo in ritardo.
  • Volo cancellato.
  • Imbarco negato.
  • Perdita di coincidenza.
  • Overbooking.
  • Bagaglio smarrito.

Rimborso KLM per overbooking, negato imbarco o perdita di coincidenza

Un negato imbarco su un volo KLM può verificarsi nel caso di:

  • Perdita di coincidenza tra voli KLM;
  • Overbooking di un volo KLM

La perdita di coincidenza con altri voli KLM può succedere quando la compagnia, per far giungere un passeggero alla destinazione finale, mette in vendita più voli tra loro in successione, prevendendo un primo scalo intermedio con successiva ripartenza per la meta finale. Tuttavia, KLM potrebbe accumulare ritardo sulla prima tratta comportando così la perdita, da parte del passeggero della coincidenza col volo successivo.

L’overbooking KLM ha invece luogo nel caso in cui la compagnia abbia venduto, durante la prenotazione un numero maggiore di biglietti rispetto a quelli effettivamente disponibili sull’aeroplano. A quel punto quando i passeggeri che hanno acquistato il biglietto, si recano al check-in, potrebbero versi rifiutata la possibilità di imbarco da parte di KLM.

In questi casi, la normativa dettata a tutela del passeggero, impone gli stessi obblighi di assistenza e di rimborso a KLM, come nel caso di cancellazione del volo e, soprattutto nel caso di negato imbarco per overbooking, KLM dovrà accertarsi se tra i passeggeri vi siano dei volontari disposti a rinunciare al proprio posto in cambio di benefici da concordare.

Rimborso KLM secondo lo Statuto dei Diritti del Passeggero

La normativa nazionale e comunitaria dettata a tutela del passeggero, stabilisce che KLM è tenuta ad opportuni rimborsi ogni volta che il passeggero a bordo dei propri voli arrivi a destinazione con un ritardo superiore alle 3 ore.

In caso di volo cancellato da KLM, o nel caso in cui si verificasse un ritardo aereo, un negato imbarco, o si perde la coincidenza, la normativa dettata a tutela del passeggero prevede in favore dello stesso, in base ai casi: il rimborso del biglietto aereo, un risarcimento monetario fino a € 600,00 ed un indennizzo per i danni subiti.

Inoltre, nel caso venga smarrito un bagaglio su un volo KLM, si ha un ritardo nella consegna dello stesso o se ne verifichi la perdita, si può ottenere da KLM un rimborso delle spese sostenute per l’acquisto dei beni necessari e per gli altri danni subiti sino a € 1.400,00.

Volo cancellato da KLM: quale tipo di rimborso ha diritto il passeggero

Nel caso in cui KLM cancelli in volo, la compagnia dovrà offrire ai viaggiatori specifiche forme di rimborsi e assistenza che consistono in:

  • Completo rimborso del prezzo del biglietto acquistato, se, in seguito alla cancellazione del volo da parte di KLM, il passeggero rinuncia alla partenza.
  • Rimborso parziale del prezzo del biglietto KLM per la parte del viaggio non effettuata oppure un nuovo biglietto sul primo volo possibile o in una data più comoda per il passeggero.
  • Pasti e bevande per tutta la durata dell’attesa.
  • Sistemazione in albergo, se sono previsti uno o più pernottamenti.
  • Trasferimento in taxi o autobus dall’aeroporto al luogo dove si alloggia e viceversa.
  • Due telefonate o messaggi via telex, fax o e-mail.

Inoltre, nel caso in cui la cancellazione del volo KLM non è dovuta a cause straordinarie, il passeggero potrà ottenere da KLM anche il pagamento di un indennizzo monetario stabilito dalla legge che viene calcolata, al di là del costo del biglietto, a seconda della lunghezza della tratta di percorrenza del volo cancellato:

  • Voli su tratta aerea inferiore o pari a 1500 km: € 250.
  • Voli su tratta aerea compresa tra i 1501 km ed i 3500 Km: € 400.
  • Voli su tratta aerea superiore a 3501 km: € 600.

La distanza del percorso aereo si calcola in base alla rotta ortodromica che impiega il velivolo dall’aeroporto di partenza a quello di destinazione.

Disagi aerei provocati da cause straordinarie eccezionali: diritto ad assistenza e rimborso KLM

Nel caso in cui la cancellazione di un volo, la perdita di coincidenza e i ritardi aerei su voli KLM siano dovuti a “cause straordinarie”, KLM non dovrà versare alcuna somma risarcitoria.

Si intendono “cause straordinarie” quegli eventi che non possono essere controllati da parte di KLM e quindi non sono di sua responsabilità, come ad esempio: condizioni meteo sfavorevoli, scioperi, calamità naturali, motivi di sicurezza, eventi terroristici o casi simili.

Bisogna precisare però che KLM per legge è obbligata a fornire assistenza ai passeggeri essendo sempre tenuta, anche in casi eccezionali, a concedere ai passeggeri la ricollocazione gratuita su altro volo successivo, appena possibile oltre a dare vitto, alloggio e spostamenti da e per l’aeroporto nel caso in cui l’attesa durasse a lungo.

Qualora KLM, violasse gli obblighi di assistenza e abbandonasse i passeggeri a loro stessi che si troverebbero a provvedere di tasca propria alle spese necessarie, allora si potrà avviare un’azione di rimborso KLM chiedendo alla compagnia il risarcimento di tutte le somme pagate e documentate.

Risarcimento KLM per bagaglio smarrito

Nei casi di bagagli smarriti da KLM, inserendo i dati richiesti, potrai verificare lo stato del tuo bagaglio cliccando qui.

Se una volta arrivato a destinazione con un volo KLM, al nastro di distribuzione non dovessi trovare il tuo bagaglio, dovrai andare all’ufficio Lost & Found dell’aeroporto, fornire il tuo biglietto insieme al tagliando del bagaglio e compilare l’apposito modello PIR (Property Irregularity Report) dove dovrai descrivere le caratteristiche del bagaglio indicando, tra l’altro, l’indirizzo al quale vorrai che KLM provveda alla restituzione dello stesso quando verrà ritrovato.

Sempre più spesso però capita che il bagaglio smarrito che KLM impieghi diversi giorni prima di provvedere alla riconsegna dello stesso e forse potresti essere obbligato a trascorrere il tuo soggiorno senza gli effetti personali necessari e con la paura che il tuo bagaglio sia definitivamente perso.

Nonostante capiamo che questo tipo di disagio potrebbe non essere compensato in termini monetari, la legge a tutela del passeggero prevede, anche nel caso di rimborso bagaglio smarrito KLM, il diritto del passeggero di ricevere da KLM un rimborso fino ad € 1.400 per tutte le spese sostenute e documentate per l’acquisto di beni necessari e al relativo indennizzo per i danni morali subiti a causa della ritardata consegna, furto o perdita definitiva del proprio bagaglio.
Bisogna tuttavia ricordare che è imposto dalla legge al passeggero un termine minimo per l’avvio dell’azione di rimborso bagaglio smarrito KLM entro 21 giorni dalla data di riconsegna del bagaglio.

Rimborso KLM: come ottenerlo

Ricevere un rimborso da KLM non è semplice dal momento che si ha bisogno di personale qualificato che valuti la situazione e verifichi che la domanda di reclamo sia stata inoltrata correttamente e che vi siano i presupposti per ricevere il rimborso da parte di KLM.
Spesso infatti KLM si rifiuta di corrispondere il rimborso ai passeggeri invocando circostanze eccezionali, come un guasto tecnico o condizioni meteo avverse, scoraggiando così il passeggero a richiedere il rimborso.

Grazie ad una lunga esperienza maturata sul campo da VacanzaRovinata.it ti possiamo assicurare che nella maggioranza dei casi, quella della “circostanza eccezionale” si tratta di un comportamento sleale al quale ricorrono le compagnie aeree per rifiutare il rimborso ai passeggeri e il relativo risarcimento per i disagi subiti o, per dissuadere i viaggiatori dall’intentare azioni risarcitorie.

Contattaci

  • Compila il modulo sottostante inserendo i dati richiesti ed una breve descrizione del problema incontrato.

    La compilazione della richiesta di assistenza non costituisce conferimento di incarico professionale.

    VacanzaRovinata.it entro le 24 ore lavorative dall'invio della richiesta provvederà a contattarti telefonicamente o a mezzo e-mail al fine di richiederti eventuali ulteriori chiarimenti riguardo alla problematica esposta, offrendoti gratuitamente una preliminare valutazione del caso volta a verificare la sussistenza dei presupposti del diritto al rimborso ed al risarcimento.

    Solo qualora deciderai di proseguire nell'azione nei confronti dei responsabili, potrai procedere al conferimento dell'incarico alle condizioni descritte nella pagina assistenza legale.

    I campi contrassegnati da asterisco (*) sono obbligatori.

  • Trascina i file qui oppure
    Tipi di file accettati: png, pdf, docx, doc.
  • Le informazioni personali che vengono richieste sono trattate secondo la legge italiana sulla privacy (legge 196/2003), e ci sono necessarie per la gestione della richiesta. Tutti i dati personali vengono trattati in maniera strettamente confidenziale.