Emergenza Covid-19: Richiedi il rimborso del tuo biglietto aereo

Contattaci

Obbligo mascherina in aeroporto per Coronavirus: cosa c’è da sapere

Data di pubblicazione: 10 Aprile 2020
Obbligo mascherina in aeroporto per Coronavirus: cosa c’è da sapere

Informazioni e consigli circa l’obbligo di mascherina in aeroporto per scongiurare il contagio da Coronavirus Covid 19.

L’emergenza sanitaria generatasi a seguito della diffusione del Coronavirus Covid 19 ha fatto sorgere molti dubbi circa l’uso delle mascherine di protezione, i cosiddetti DPI, dispositivi di protezione individuale per le vie respiratorie.

Seppure gli spostamenti aerei sono stati enormemente ridotti, ci sono pervenute spesso richieste di passeggeri che, in procinto di partire, sono attanagliati dai dubbi: è obbligatorio portare la mascherina di protezione in aeroporto? Se non utilizzo la mascherina, potrebbe la compagnia aerea negarmi l’imbarco sul volo? Quale mascherina devo utilizzare? Devo utilizzarla solo in aereo oppure appena entro in aeroporto ed in tutte le fasi successive quali check-in, controlli di sicurezza ed imbarco?

A questa ed ad altre domande daremo risposta nel presente articolo.

Come indossare correttamente la mascherina in aeroporto.

Anche in aeroporto, affinché una mascherina possa garantire la sua protezione, serve indossarla nel modo corretto e bisognerà quindi seguire le seguenti regole:

  • lavarsi le mani con acqua e sapone o con una soluzione alcolica prima di indossare la mascherina;
  • coprire bocca e naso con la mascherina assicurandosi che aderisca bene al volto;
  • evitare di toccare la mascherina mentre la si indossa;
  • è necessario mantenere un’adeguata distanza sociale nonché limitare il più possibile il tempo di interazione con le persone malate anche quando si indossa la mascherina;
  • sostituire la mascherina con una nuova nel caso in cui si dovesse inumidire o sporcare;
  • togliere la mascherina prendendola dall’elastico senza toccare la parte anteriore per poi gettarla immediatamente in un sacchetto chiuso lavandosi le mai.

Quando utilizzare la mascherina in aeroporto: solo in aereo?

Dall’entrata in aeroporto sino alla conclusione delle procedure di imbarco il passeggero è più esposto al rischio di eventuale contagio nei momenti in cui sarà più difficile rispettare la dovuta distanza tra gli altri passeggeri quali ad esempio nelle navette di trasferimento dal gate all’aeromobile e nell’aeromobile stesso

E’ pertanto consigliabile indossare la mascherina di protezione non solo in aereo ma non appena si entra in aeroporto ed in tutte le fasi successive quali check-in, controlli di sicurezza ed imbarco.

Alitalia è stata la prima compagnia aerea in Italia ad imporre l’uso obbligatorio delle mascherine per tutelare sicurezza e salute a bordo chiedendo ai passeggeri di munirsi, prima di salire in aereo “di una mascherina protettiva da indossare obbligatoriamente qualora un elevato numero di viaggiatori non permetta di rispettare la distanza interpersonale di sicurezza prevista“.

Alitalia ha anche pubblicato a questo LINK un video esplicativo circa la necessità ed utilità di utilizzo della mascherina protettiva in aeroporto

Riguardo all’obbligo di mascherina Alitalia sottolinea in un comunicato:

“entra in vigore con effetto immediato ed è parte dei protocolli anti-contagio adottati da Alitalia in conformità alle disposizioni delle Autorità competenti. La Compagnia potrebbe pertanto rifiutare l’accesso a bordo dell’aereo al passeggero che si presenti all’imbarco senza un dispositivo di protezione individuale. Alitalia consiglia inoltre di indossare la mascherina anche in aeroporto e durante l’imbarco e lo sbarco dagli aerei”

Cosa prevedono il Ministero della Salute e l‘OMS circa l’utilità e necessità della mascherina?

Alla domanda “Quando va indossata la mascherina” il Ministero della Salute ha spiegato che è raccomandata “solo se sospetti di aver contratto il virus e presenti sintomi come tosse o starnuti, o se ti prendi cura di una persona malata o con sospetta infezione”.

Questo perché l’uso della mascherina aiuta a limitare la diffusione del virus, ma va adottata in aggiunta ad altre misure igienico-sanitarie, e in assenza di sintomi non è necessaria; per prevenire il rischio di infezione da nuovo coronavirus è difatti altresì necessario curare l’igiene delle mani e delle secrezioni respiratorie.

Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di indossare la mascherina solo se vi è il sospetto di aver contratto il virus ed in presenza di sintomi quali tosse o starnuti, oppure nel caso in cui un soggetto si prenda cura di una persona con sospetta infezione da nuovo Coronavirus.

Non è tuttavia da escludere che l’OMS potrebbe nei prossimi giorni arrivare a consigliare se non addirittura a rendere obbligatorio l’impiego dei dispositivi sui posti lavoro e negli ambienti pubblici.

Mascherine di protezione: quale scegliere?

Le mascherine di protezione offrono appunto protezione respiratoria, impedendo o limitando l’inalazione di particelle aerodisperse a seconda della capacità di filtrare l’aria in ingresso. 

Ed è proprio quest’ultimo l’aspetto chiave perché, a seconda dello scopo per cui vengono impiegate, varia l’efficacia di filtrazione e quindi il livello di protezione assicurato.

Le mascherine di protezione si differenziano per tipologia, specifiche e quindi capacità filtrante; devono rispettare alcune norme che definiscono gli standard tecnici e di sicurezza per l’uso cui sono destinate e sono classificate nelle seguenti differenti tipologie:

  • mascherine chirurgiche sono  maschere facciali ad uso medico destinate a proteggere il paziente dagli agenti infettivi e, inoltre, in determinate circostanze, a proteggere chi le indossa da spruzzi di liquidi potenzialmente contaminati.
  • mascherine FFP1 sono maschere semi-facciali antipolvere comunemente utilizzate in diversi settori (industria tessile, alimentare, edilizia ) assicurano un primo livello di protezione delle vie respiratorie in ambienti polverosi e che contengono particelle in sospensione; hanno una capacità filtrante di almeno l’80% delle particelle sospese nell’aria e una perdita verso l’interno minore del 22%. 
  • mascherine FFP2 offrono un secondo livello di protezione delle vie respiratore ed hanno una capacità filtrante di almeno il 94% delle particelle sospese nell’aria e una perdita verso l’interno minore dell’8%.
  • mascherine FFP3 generalmente usate anche dagli operatori sanitari che assistono individui infetti o potenzialmente infetti, hanno una capacità filtrante di almeno il 99% delle particelle sospese nell’aria e una perdita verso l’interno minore dell’2%.

Contattaci

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.
  • Formato data:MM slash GG slash AAAA
  • Le informazioni personali che vengono richieste sono necessarie per la gestione della richiesta. Tutti i dati personali vengono trattati con la massima riservatezza. Leggi la nostra Privacy policy.
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Articoli correlati

Come richiedere ad Austrian Airlines la fattura del biglietto aereo

Come richiedere ad Austrian Airlines la fattura del biglietto aereo

18 Aprile 2020

Utili informazioni circa le modalità di ottenimento da Austrian Airlines della fattura per l’acquisto del biglietto aereo.
Continua
Check-in on line con Aeroflot ecco come

Check-in on line con Aeroflot ecco come

18 Aprile 2020

Utili consigli ed informazioni su come fare il check-in on line con Aeroflot da pc o da mobile.
Continua
Contattaci